Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Crossover - Otello

otello_tango.jpg
Udine
Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4
23/11/13
20.45
0432 248411
10-30

The Tragedy of Othello, the Moor of Venice rappresentata da Shakespeare tra il 1602 e il 1604 scorre nel ritmo del più popolare verso del teatro inglese, il Blank Verse: la versione di Massimo Navone sviluppa drammaturgicamente la componente musicale, situando l’azione nello spazio di una ‘milonga’ in cui si balla il tango. I tangueros che creano la milonga vengono reclutati ogni volta 'su piazza', tra gli appassionati locali, che diventano artefici in prima persona dell’atmosfera di forte impatto emotivo e sonoro. Afferma Massimo Navone: “Il tango colpisce per la qualità ossessiva della tensione che si instaura nella coppia, per quella sensazione di ineluttabile necessità reciproca, d’impossibilità di distacco. In questa dimensione emotiva di densa e scura vitalità, vedo radicarsi molto bene i temi e la patologia della vicenda, famosa nell’immaginario popolare come ‘dramma della gelosia’, ma meglio definibile come ‘dramma dell’invidia’.” Molti grandi attori si sono cimentati nel ruolo di Otello: da David Garrick a Edmund Kean e Laurence Olivier, da Vittorio Gassman a Carmelo Bene; importanti traduzioni cinematografiche sono quelle di Orson Welles (1952), di Franco Zeffirelli (1986), di Oliver Parker (1995) e quella diretta da Tim Blake Nelson (2001); una redazione ‘ispirata’ al dramma di Otello è anche nel piccolo film di Pier Paolo Pasolini Che cosa sono le nuvole, con Totò e Ninetto Davoli.