Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

I testimoni muti

dal testo di Diego Zandel
I-testimoni-muti.-Le-foibe-l-esodo-i-pregiudizi_large.jpg
Cervignano del Friuli
Casa della Musica, via Verdi 23
07/02/14
18

In occasione delle celebrazioni per il Giorno del Ricordo 2014 (10 febbraio), istituito al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, della persecuzione degli italiani e di tutte le vittime delle foibe e della più complessa vicenda del confine orientale, venerdì 7 febbraio 2014 alle ore 18.00 nell’auditorium della Casa della Musica l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Biblioteca Civica, la Casa della Musica e l’associazione Grado Teatro, proporrà una lettura scenica con Tullio Svettini e Antonia Blasina tratta dal testo di Diego Zandel “I testimoni muti”. Le improvvisazioni musicali di Marzia Blasina accompagneranno le letture. Introdurrà l’incontro l’Assessore alla Cultura Marco Cogato.

Le foibe, l'esodo giuliano-dalmata, l'esilio, gli odi e i pregiudizi politici: ricordi personali e storia s'intrecciano sul filo di una memoria personale che si fa pagina di storia collettiva. La voce narrante è quella di un bambino nato in un campo profughi, cresciuto in estrema povertà circondato dal silenzio doloroso degli adulti; sarà l'incontro con un uomo, un testimone muto della tragedia a condurlo verso una nuova consapevolezza delle sue radici e della sua storia. Un libro che non concede sconti e getta uno sguardo scomodo sugli avvenimenti seguiti al 1947 e al Trattato di pace di Parigi, nel tentativo di riannodare un filo spezzato dagli estremismi del secolo scorso dando voce a quanti soffrirono quei drammi, e nella speranza di far conoscere a tutti una materia spesso considerata d'altri.