Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Obelix e Asterix

Liberamente tratto da “Asterix e il Regno degli dei” di Goscinny-Uderzo
obelixeasterix.jpg
Trieste
Politeama Rossetti, Largo Giorgio Gaber, 1
04/02/14
21

Ritorna alla Sala Bartoli l’Accademia della Follia, e nell’ambito della sinergia con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia (che nelle passate stagioni ha portato ai successi di Stravaganza e Crucifige) presenta in anteprima il suo nuovo spettacolo Obelix&Asterix.

Lo spettacolo è liberamente tratto da Asterix e il Regno degli dei  di Goscinny-Uderzo da Claudio Misculin che cura anche la regia e recita assieme agli attori della compagnia Dario Kuzma, Giuseppe Feminiano, Donatella Di Gilio, Gabriele Palmano, Ana Dalbello, Giuseppe Denti,  David Murcia Gonzalez.

Questa volta è il fumetto ad attrarre l’attenzione dell’Accademia della Follia: il fumetto, oltre tutto, è di una attualità impressionante – sostiene Misculin – «in particolare l’avventura che abbiamo scelto noi parla di ecologia, di sostenibilità, ma non con i toni giustamente ideologici che ci si potrebbe aspettare da chi di questi argomenti se ne occupava 35 anni fa, ma con i colori maturi di chi considera ecologia e sostenibilità una gran bella cosa, ma come tutte le belle cose con i suoi effetti collaterali anche negativi e dannosi».
«Il fumetto – continua – cioè lo spettacolo, parla di lavoro, ci sono i sindacati ed anche in questo caso visto da un’angolatura critica. Ma soprattutto si svela il gioco del potere che con la scusa della tecnica (che nel 2013 è tecnologia, internet…) che migliora la qualità della vita, sfrutta meglio e di più i lavoratori».
La trama prevede che Giulio Cesare, non riuscendo ad avere la meglio con la forza sugli irriducibili Galli armoricani, decida di costruire una città romana intorno al loro villaggio, per costringerli ad assimilare gli usi e i costumi di Roma. Il primo dei numerosi palazzi destinati a soppiantare le selvagge foreste galliche, sarà un complesso residenziale di villeggiatura chiamato "Il Regno degli dei".


Lo spettacolo è prodotto da Accademia della Follia con il sostegno Dipartimento di Salute Mentale di Trieste e con il contributo di Regione Emilia Romagna, Provincia di Rimini