Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Concerto di gala

PrimaveradiVoci2012_4471280x854.jpg
Sacile
Teatro Zancanaro, viale Zancanaro 36
08/06/14
16.30

Il giusto approccio a una coralità di qualità inizia nei cori di voci bianche. Per questo l’USCI Friuli Venezia Giulia ha creato il progetto Primavera di voci, una vetrina dedicata ai piccoli coristi che mette in comunicazione le associazioni provinciali attraverso rassegne locali che culminano nel concerto finale, al quale partecipano i cori che si sono maggiormente distinti. Quest’anno il concerto di gala verrà ospitato dal teatro Zancanaro di Sacile e si terrà domenica 8 giugno con inizio alle ore 16.30.

Alcune commissioni d’ascolto hanno individuato nei mesi scorsi i gruppi particolarmente meritevoli di esibirsi e che sul palcoscenico del concerto di domenica rappresenteranno le associazioni corali provinciali di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine e l’Unione dei Circoli Culturali Sloveni. Il vivace programma del pomeriggio musicale comprenderà brani d’autore italiani e stranieri, canti popolari, spiritual, musiche da film, filastrocche. Si esibiranno il Piccolo Coro della Polifonica Friulana Jacopo Tomadini di San Vito al Tagliamento, il coro Vocinvolo di Udine, i Piccoli Cantori di Rauscedo insieme ai Manos Blancas del Friuli, i cori di voci bianche Krasje di Trebiciano, Veseljaki di Doberdò del Lago, Artemia di Torviscosa e Fran Venturini di Domio. Tra i gruppi partecipanti ci saranno anche due cori scolastici: il coro della scuola Delfino blu e il gruppo vocale strumentale della scuola secondaria Rismondo-I.C.Iqbal Masih di Trieste.

Il grande concerto di gala di alcuni dei migliori piccoli rappresentanti della coralità regionale affiancherà alla freschezza e all’immediatezza dei giovani interpreti anche messaggi che riguardano importanti progetti solidali e didattici come quello del coro gestuale dei bambini con deficit cognitivi e sensoriali, oppure temi attuali come interculturalità, integrazione, diritti dei minori. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.