Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

La voce dei libri

BSI3.jpg
Gorizia
Biblioteca Statale Isontina, via Mameli 12; Archivio di Stato di Gorizia, via dell'Ospitale 1
05/10/14
dalle 10 alle 20

Si intitola "Domenica di carta" la manifestazione nazionale indetta dal Ministero per i Beni culturali che a Gorizia coinvolge la Biblioteca statale isontina e l’ 'Archivio di Stato nell'apertura straordinaria degli istituti per domenica  5 ottobre. Molti e vari gli appuntamenti per un pubblico di tutte le età e di diversi interessi.

Alla Bsi il progetto è denominato “La voce dei libri”, con apertura della sede di via Mameli 12 dalle 10 alle 20. Quattro le proposte in programma che spaziano dalla poesia alla lettura di brani dedicati alla Grande Guerra, dalla musica contemporanea al cinema italiano e internazionale del Novecento.

Si inizia alle 10.30 con ‘Basterebbe un sorriso… e una poesia’, con protagoniste le poesie, le favole e i racconti di Anna Maria Fabbroni, testi interpretati dalla voce dell’attrice Mariolina De Feo e commentati dall’autrice. Alle 11.30 “Aperitivo con la Grande Guerra”, Maia Monzani legge pagine di “Gorizia nella Grande Guerra" di Roberto 
Covaz
, (Leg 2014), alla presenza dell'autore.

Apre il pomeriggio alle 16 un spazio musicale con “Histoire du soldat", riduzione elettroacustica di Alberto Caruso (computer) e Sebastiano Frattini (violino) del Conservatorio "G. Tartini" di Trieste, letture di Pierluigi Pintar.

Infine alle 18 “Il cinema come il pane. Ugo Casiraghi, un critico cinematografico militante nel dopoguerra italiano”. Silvio Celli, storico del cinema e referente della Mediateca provinciale, presenterà alcuni documenti originali e fotografie inediti del fondo “Ugo Casiraghi”, donato alla Bsi dalla famiglia dello storico e critico cinematografico oggi consultabili nella mediateca di via Bombi. L’incontro sarà condotto dalla giornalista Margherita Reguitti nell’inedita veste di “voce recitante” del carteggio di Casiraghi con alcuni maestri del cinema del Novecento.

Si intitola “La voce della storia” l’iniziativa all’Archivio di Stato di via dell’Ospitale n. 1, che si svolgerà dalle 9 alle 13. Sarà l’occasione per svelare e dare voce ai documenti che raccontano la storia. Dopo una breve introduzione sulle competenze e attività di tutela e valorizzazione dell’istituto, il pubblico potrà seguire una visita guidata ai depositi, normalmente chiusi. A seguire due simulazioni di ricerca di documenti e la loro lettura, sia a fini storici che amministrativi e la visita a una mostra.

Tutte le iniziative sono gratuite e aperta alla città.