Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

L’ex-Momix Anthony Heinl porta in scena gli abissi

Danza contemporanea con giochi di laser, specchi e rifrazioni
Palmanova

Teatro Modena
29/01/22
20.45

A danzare ci saranno Antonella Abbate, Leonardo Tanfani, Carlotta Stassi, Matteo Crisafulli, Giulia Pino, Giovanni Santoro e la co-direttrice della compagnia, Nadessja Casavecchia.

L’eVolution Dance Theater con Blu Infinito trasporta il pubblico in un mondo in cui non esistono limiti all’immaginazione. Giochi di laser e specchi, riflessi, rifrazioni, schermi chimici che reagiscono e catturano la luce, creano mondi in cui le ombre dei danzatori si muovono e comunicano. In questo spettacolo l’acqua scorre, danza e fluttua compiendo viaggi meravigliosi, scopre sentieri nascosti nel magico mondo della natura, per poi fluire nel Blu Infinito. Qui incontra creature fantastiche, animali acquatici e alghe marine. I coralli si accendono di luce quando i raggi del sole penetrano la superficie dell’acqua. I fondali marini s’illuminano di colori che sembrano dipinti dalla mano di un artista.

L’illuminazione futuristica contrasta l’oscurità che avvolge i performer; in un blu misterioso fluttuano luminescenti creature. Illusioni ottiche, effetti speciali, ombre colorate, performance antigravitazionali, strutture telescopiche e l’incredibile tecnologia del Light Wall, uno schermo interattivo sviluppato dal coreografo, sono gli elementi di questo connubio tra arte, scienza e tecnologia.

Anthony Heinl, dopo una lunga permanenza nei Momix come danzatore e anche al fianco di Moses Pendleton come coreografo, si è trasferito in Italia – il primo anno proprio in Friuli, a Sclaunicco di Lestizza – prima di fondare l’eVolution Dance Theater, compagnia diventata famosa in Italia e nel mondo.