Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Il Maggio dei Libri a Palmanova

Tre autori friulani per tre case editrici del territorio
Palmanova

28/05/22
18.30

Tre appuntamenti letterari, a partire da venerdì 20 maggio, per conoscere le storie del Friuli Venezia Giulia. La campagna nazionale di promozione alla lettura, “Il Maggio dei Libri” si declina anche a Palmanova attraverso la presentazione di tre libri attraverso la rassegna “Le Nostre Storie”, dedicata interamente a ripercorrere, in modalità narrativa o storiografica, il vissuto regionale.

Venerdì 20 maggio, alle ore 18.30, sotto la Loggia di Piazza Grande, verrà presentato “La Frontiera inaspettata” di Luisa Contin. A dialogare con l’autrice, Michela Nicoletti, responsabile della Biblioteca Civica di Palmanova.

Sabato 28 maggio, sempre alle 18.30, il giornalista triestino Paolo Pichierri, assieme al collega Francesco Antonini, parlerà del suo “Il diamante di Grado”, avvincente giallo ambientato nell'isola del Sole.

Ultimo appuntamento per mercoledì 1 giugno, alle 18.30, sarà la volta di “Storia del Friuli e dei Friulani”, pubblicazione di Walter Tomada. A presentarlo Massimiliano Santarossa, editore.

Tutti i libri sono editi da case editrici fondate in Friuli Venezia Giulia e cresciute oltre i confini regionali (Gaspari Editore, Leg, Biblioteca dell'Immagine). Tutti gli appuntamenti si svolgeranno sotto la Loggia di Piazza Grande, a Palmanova. In caso di maltempo, nel Salone d’Onore del Municipio.

“La storia del Friuli Venezia Giulia, terra di confine, è complessa e tormentata. Dai tempi del Patriarcato di Aquileia ai conflitti mondiali del Novecento fino alla recente ricomposizione del confine tra Gorizia e Nova Gorica, le vicende di questo lembo del Nord-Est italiano hanno marcato molte storie personali tra lacerazioni famigliari, tensioni identitarie e grandi spinte europeiste”, commenta l’assessore comunale alla cultura, Silvia Savi. “Gli autori, tutti con origini ed esperienze personali o professionali in regione, pongono lo sguardo su questa complessità per trarne un appassionato riscontro della multiculturalità del Friuli Venezia Giulia e della necessità di coglierne ancora gli aspetti meno noti della sua storia e delle sue genti. Il cartellone è stato ideato dall'assessorato alla Cultura del Comune di Palmanova in collaborazione con la biblioteca civica comunale per portare i libri nel cuore della città, in quella Piazza Grande che è meta turistica, luogo di incontro e di partecipazione”.

Il Maggio dei Libri nasce in Italia nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile. È una campagna nazionale che invita a portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto.