Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Ritorno alla terra

Incontro di apertura di "Economia sotto l'ombrellone".
(ph. Eo Ipso)
Lignano Sabbiadoro
PalaPineta
05/08/15
18.30

Il “ritorno alla terra”, dopo un periodo di profonda crisi del settore, è una tendenza testimoniata, negli ultimi anni dall’aumento su base nazionale dei prestiti da parte di banche e società finanziarie, pari al +1,2% nel 2013 e all’1,9% nel 2014 (fonte Centrale dei rischi), oltre che dall’aumento dell’occupazione che, nel 2014, è stato pari all’1,4% (fonte Istat), di cui +1,9% per posizioni di lavoro dipendente e +1,1% per lavoro indipendente. E se nel 2014 a causa delle avverse condizioni climatiche, la produzione a livello nazionale ha segnato una flessione dell’1,5%, l’andamento è stato diversificato con il Nord-Est come unica area con un saldo positivo del 2,2% sul 2013. In quest’area il Friuli Venezia Giulia ha saputo negli ultimi anni trasformare strutturalmente il modo di fare agricoltura, in termini di processo produttivo e/o di ristrutturazione aziendale, sviluppandosi lungo le direttrici della specializzazione da una parte e della multifunzionalità dall’altra. Nell’incontro di €conomia sotto l’ombrellone a rappresentare il comparto ci saranno Pietro Biscontin, Direttore di Viticoltori Friulani La Delizia Sca, realtà nata nel 1931 come Cantina Sociale Cooperativa e oggi leader vitivinicola della Regione Friuli Venezia Giulia con oltre 500 viticoltori con 2000 ettari di vigneti, e Marco Tam, Presidente di Greenway srl, società di imprenditori agricoli che hanno scelto di integrare l’attività tradizionale con la produzione di energia da biogas realizzando il più grande impianto a biomasse del Medio Friuli a Bertiolo. A offrire un contributo importante sul valore ambientale dell’agricoltura la testimonianza di Alessandro Peressotti, Professore del Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università di Udine. Peressotti ha coordinato il progetto internazionale “Bebi” destinato alle popolazioni africane, che ha portato al brevetto da parte dell’Università di Udine di “Elsa Stove”, una stufa pirolitica ad alto rendimento energetico e zero emissioni nocive che utilizza biomasse non legnose, evitando quindi il taglio delle foreste, e produce carbone vegetale, fertilizzante che ha raddoppiato la produzione agricola locale.