Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Orchestra di Padova e del Veneto

musiche di Stravinskij, Dominutti, Brahms.
Monfalcone
Teatro Comunale, Corso del Popolo 20
25/01/13
0481 494369

Terzo e conclusivo appuntamento dell’integrale delle Sinfonie di Johannes Brahms affidata all’Orchestra di Padova e del Veneto. Un ciclo che l’Orchestra veneta affronta con una lettura “cameristica” che si fonda su tradizioni esecutive autentiche quali quelle esperite dallo stesso Brahms a partire dal 1880 con l’orchestra di corte di Meiningen, che all’epoca aveva 49 esecutori (come 49 sono i membri dell’orchestra di Karlsruhe con cui Brahms diresse nel 1876 la prima esecuzione della Sinfonia n. 1). Ed è proprio la Sinfonia n. 1 a concludere questo ciclo, quella sinfonia su cui Brahms si soffermò, angosciato dall’incombente modello beethoveniano, oltre un decennio, dal 1862 al 1876.
Con questo concerto si chiude anche un altro ciclo, quello dedicato a I Balletti russi, Diaghilev e i suoi musicisti, con la Suite dal balletto Pulcinella, che Stravinskij realizzò su musiche di Pergolesi nel 1920, con la coreografia di Massine e le scene e i costumi di Picasso.
Al centro del programma, infine, l’omaggio al compositore udinese Franco Dominutti, di cui Romolo Gessi (il valoroso direttore d’orchestra docente al Conservatorio “Tartini” di Trieste) ha voluto scegliere il suggestivo Abschiedslied per orchestra d’archi.