Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Città di Porcia

Pordenone
Fiera e Teatro Verdi
09/11 e fino al 14/11

È dedicato al trombone il Concorso Internazionale Città di Porcia 2015 - il Čajkovskij degli ottoni come l’ha definito Maurizio Baglini, che ha voluto inserire la serata finale con l’Orchestra di Padova e del Veneto di sabato 14 novembre nel cartellone del Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone – e vede la partecipazione di 44 concorrenti provenienti da tutto il mondo: in più lontani da Australia, Brasile, Cina, Giappone, Palestina (una giovane dalla Striscia di Gaza), Turchia, U.S.A. e Venezuela, cui si aggiungono le sempre numerose adesioni europee (Belgio, Croazia, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria). Pronti a  mettere in campo impegno, studio e sacrificio per conquistare un podio, che si è dimostrato negli anni aprire le porte a una solida carriera professionale. Cosa che è successa anche a uno dei commissari di giuria, l’ungherese György Gyvicsan, vincitore del concorso nel 2003, subito invitato a far parte del prestigioso Quartetto Slokar, oggi docente e solista, membro anche della Qatar Philarmonic Orchestra. Gli altri commissari sono l’italiano Andrea Bandini (vincitore di numerosi premi (dal Riddes al Markneukirchen) trombone solista all’Orchestra della Svizzera Romanda, regolarmente invitato nelle giurie dei concorsi internazionali più importanti, già docente della World Youth Orchestra, professore al conservatorio di Ginevra), il francese Michel Becquet (considerato uno dei migliori rappresentati della scuola francese di strumenti a  fiato, a 18 anni primo trombone solista nell’orchestra della Svizzera Romanda e poi dell’Opera di Parigi, solista con le più prestigiose orchestre europee e didatta ricercato), l’italiano Fabiano Fiorenzani (primo trombone del Maggio Musicale Fiorentino, collaboratore di importanti orchestre, arrangiatore e compositore), lo svedese Ingemar Roos (trombonista principale della Norwegian Opera, della Gothenburg Symphony Orchestra e dell’Orchestra Nazionale di Svezia), l’italiano Antonio Sicoli (primo trombone nelle più importanti orchestre italiane, docente in conservatori di tutta Italia alla scuola di Musica di Fiesole). Presidente di giuria è l’uruguayano Enrique Crespo, già presidente dell’edizione 20111, fondatore del German Brass Quintet, uno dei gruppi di ottoni più importanti del mondo. Con Bandini, Crespo e Bequet a settembre era nella giuria dell’Ard Music Competition di Monaco. A ospitare le prove – dal 9 al 12 novembre – sarà, come da 20 anni a questa parte, la sala convegni di Pordenone Fiere: i concorrenti dovranno affrontare un programma particolarmente impegnativo e selettivo tratto principalmente dalla letteratura del Novecento, tra cui spicca un brano di Cimpanelli dedicato proprio al Concorso di Porcia. La finale con pianoforte si terrà nel pomeriggio del 12 novembre. Per la finale con orchestra è stato scelto un unico brano, il Concerto per trombone e orchestra di Nino Rota, che verrà eseguito dall’orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Luciano Acocella. La serata si svolgerà sabato 14 novembre alle 20.45 nel Teatro Comunale Giuseppe Verdi, partner progettuale del concorso,  in virtù della sua importanza e – come sottolineato dal presidente del teatro Giovanni Lessio “dell’originalità, dell’internazionalità e della qualità esecutiva, senza dimenticare il ruolo di trampolino di lancio per giovani musicisti e valorizzazione di nuovi talenti e futuri solisti, che si sposa in pieno con le strategie del teatro”. Il concorso Città di Porcia è organizzato dall’associazione Salvador Gandino, per la direzione artistica di Giampaolo Doro, con il sostegno di Fondazione Crup – tramite una selezione rigorosa basata su valenza tecnica, culturale e sociale come sottolineato dal consigliere Gian Battista Cignacco - , Regione, Provincia, Comune di Porcia, con la collaborazione di Tecnoinox, Progetto & Sviluppo e Cidim e il patrocinio del Comune di Pordenone e Pordenone with love. Questi i premi: primo premio € 8.000 (non divisibile); secondo premio € 4.500; terzo premio € 3.000. A ciascun finalista non vincitore viene assegnato un premio di € 750. Da 4 anni viene assegnato anche il Premio del Pubblico pari a € 1.000.