Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Concerto di Natale

(ph. Ufficio stampa Farandola)
Pordenone
Auditorium Concordia
12/12/15
21

A tre anni dalla sua creazione, dopo il debutto del 30 maggio ad Azzano Decimo, il COSMUS  - coordinamento delle scuole di musica del territorio - presenta la sua Orchestra a Pordenone in occasione del Natale, sabato 12 dicembre alle 21 all’auditorium Concordia con un programma composto da medley di musiche da film arrangiate da Valter Poles, grazie al sostegno della Provincia di Pordenone. Saranno un’ottantina i ragazzi e le ragazze a salire sul palco, uniti dalla passione di suonare assieme: sotto la direzione di Sergio Lasaponara porteranno i propri auguri in musica, presentando il frutto di tanto impegno, gioia  e passione. L’orchestra giovanile Cosmus rappresenta le 15 scuole di musica della provincia di Pordenone, Treviso e Venezia, che hanno aderito al coordinamento: Accademia Musicale Pordenone, Associazione Gagno di Villorba, Amici della Musica Salvador Gandino di Porcia, Associazione Culturale Altoliventina XX Secolo di Prata, Istituto Musicale Verdi di Brugnera, Ensemble Serenissima Accademia Musicale di   Sacile, Filarmonica Maniago, Associazione Musicale Bertrando di Aquileia di San Giorgio della Richinvelda, Associazione Musicale Vincenzo Ruffo di Sacile, Farandola di Pordenone, Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro, Istituto Musicale Benvenuti di Conegliano, Istituto Musicale Fano di Spilimbergo, Associazione Amici della Musica Corelli di Vittorio Veneto e Società Accordo di Pordenone. Il coordinamento è espressione di una rete nata per ottimizzare le risorse, valorizzare i talenti e diffondere la cultura musicale, che ha raccolto più di 2000 iscritti, impegnando oltre 250 insegnanti in un percorso formativo nell’ambito della musica classica e moderna, sia a livello amatoriale che a livello professionale. Numerosi sono i premi vinti dagli allievi a concorsi nazionali e internazionali, alcuni dei quali ora stanno proseguendo gli studi nei più prestigiosi centri di formazione europei.

“Lo scopo del Cosmus - spiega il suo presidente Francesco Carone - è quello di condividere le diverse esperienze didattiche per armonizzarle tra loro al fine di offrire ai ragazzi, ma anche agli adulti, un’esperienza nel campo della musica che sia appagante per la persona e, allo stesso tempo, qualificante professionalmente. Lo sviluppo delle capacità creative è uno degli elementi fondamentali dello sviluppo armonico della personalità ed è in questa direzione che va il nostro impegno formativo operato attraverso la musica”. Nel corso di questi primi 3 anni di vita sono stati creati diversi momenti di confronto dell'attività delle diverse scuole, allo scopo di stimolare un proficuo scambio di esperienze in funzione di un costante miglioramento dell'offerta formativa. In questo momento in particolare si sta lavorando sullo scambio tra le diverse scuole con gruppi cameristici formati dagli allievi avanzati. Ingresso gratuito.