Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Arte e medicina, confronto a Cervignano

La dottoressa Vincenza Ferrara presenterà la sua ultima pubblicazione
Cervignano del Friuli

Casa della Musica
04/02/22
18

Il finissage della mostra Take Care Of Yourself, curata da Eva Comuzzi e Orietta Masin, e inserita nella omonima rassegna di arte contemporanea  – promossa e organizzata dal Circolo ARCI Cervignano, sostenuta dalla Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Cervignano del Friuli e Cassa Rurale FVG, con il patrocinio di PromoTurismo FVG e in partenariato con numerosi enti pubblici e privati – presenta venerdì 4 febbraio alle ore 18 presso l’Auditorium della Casa della Musica in Largo Bradaschia a Cervignano del Friuli, un incontro la dottoressa Vincenza Ferrara, responsabile del Laboratorio Arte e Medical Humanities dell’Università Sapienza di Roma, in dialogo con Eva Comuzzi.

L’incontro con la dottoressa Ferrara approfondisce ulteriormente la tematica della rassegna attraverso la presentazione della sua ultima pubblicazione L’arte come strumento per la formazione in area medica e sanitaria che indaga il rapporto tra arte e medicina.

Dalla quarta di copertina: L'arte può avere un ruolo centrale nell'ambito della formazione del Personale di Cura per lo sviluppo delle competenze e per l'Umanizzazione del percorso terapeutico. L'applicazione dell'Arte come strumento per l'apprendimento e la sua relazione storica con la Medicina possono essere un valido supporto per lo sviluppo di capacità quali l'osservazione, l'ascolto attivo, il problem solving e l'empatia, utili a migliorare la professione e il rapporto con il paziente. È possibile riscoprire il legame tra arte, medicina e cura per aiutare i professionisti della salute a migliorare la loro attività e suggerire alle istituzioni museali come supportare il loro benessere.

Durante la conversazione con la critica d’arte Eva Comuzzi sarà indagato l’ambito di ricerca della dottoressa Ferrara riguardante l’uso del Patrimonio Culturale come strumento di apprendimento, di inclusione sociale e per la promozione del benessere adottando metodi innovativi. Questo approccio non è solo frutto dell’esperienza di Ferrara - che svolge attività seminariali e di insegnamento in corsi universitari di area medica e sanitaria, formazione per insegnanti e operatori museali in relazione ad ambiti legati alla pedagogia, psicologia speciale, museologia e Medical Humanities - ma da evidenze scientifiche che danno, infatti, un fondamento molto strutturato al suo lavoro.

L’incontro è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Casa della Musica, nell’ambito del Patto per la Lettura del Comune di Cervignano del Friuli - Città che legge.

Durante l’incontro il libro L’arte come strumento per la formazione in area medica e sanitaria (Aracne Editrice 2020) sarà disponibile per l’acquisto grazie alla Libreria Mariuz.

Il finissage rappresenta, inoltre, l’ultima occasione per visitare la mostra nelle due sue sezioni, negli spazi espositivi della Casa della Musica con i lavori di Andrea D’Arsiè, Elisabetta Calligaro, Nicolò Bruno e Thomas Antonelli. E in Galleria Stone con le opere di LD, Anastasiya Parvanova, Michele Seffino e Martina Zanin.