Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Carlotta Dalia

Pordenone Music Festival
San Vito al Tagliamento
piazza del Popolo
Teatro Arrigoni
04/05/17
21

Il Pordenone Music Festival di Farandola, firmato Filippo Michelangeli, omaggia la chitarra, strumento che a Pordenone vanta una lunga tradizione didattica e concertistica, chiamando come interprete la giovanissima, appena 17enne, ma già affermata chitarrista grossetana Carlotta Dalia, vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali.

Il programma si apre con alcune sonate di Scarlatti, proseguendo con Grand Solo di Fernando Sor e Mario Castelnuovo Tedesco (Obsequio a el Maestro, El sueño de la razón produce monstruos dai 24 Caprichos de Goya para la guitarra op. 195). Protagonisti nella seconda parte ancora Castelnuovo Tedesco con la Sonata “Omaggio a Boccherini” e la Rossiniana di Mauro Giuliani.

Carlotta Dalia ha tenuto il suo primo recital solistico all’età di 12 anni e oggi ha già intrapreso una brillante carriera che la vede regolarmente impegnata in festival e stagioni concertistiche in Italia e all’estero. Frequenta il secondo anno di Triennio Accademico al quale è stata ammessa nel 2014 con il massimo dei voti a soli 14 anni. Frequenta il corso di alto perfezionamento tenuto da Carlo Marchione alla Civica Scuola delle Arti di Roma, ha partecipato a diverse masterclass tenute da tra gli altri da Frédéric Zigante, Marcin Dylla, Adriano del Sal. Ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali tra cui Rospigliosi di Lamporecchio, Pittaluga Junior di Alessandria, Acerra Guitar Competition, Uppsala Guitar Competition (Svezia); Paganini di Parma. Per Bruno Battisti D’Amario, uno dei massimi esponenti del chitarrismo nazionale e internazionale “Carlotta Dalia è un fenomeno d’eccellenza”.