Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Discovery

Cervignano riabbraccia la Fiera di San Martino

Bancarelle già dal sabato, accesso solo con Green pass
(ph. Marino Viglietti)
Cervignano del Friuli

13/11 e fino al 15/11

Dopo la pausa forzata nell'edizione 2020, causa emergenza pandemica, ritorna la tradizionale Fiera di San Martino del Comune di Cervignano del Friuli, arrivata alla sua 149esima edizione, e in programma da sabato 13 a lunedì 15 novembre

Nell'attesa della speciale edizione 2022, che celebrerà i 150 anni della Fiera, il mondo associativo cervignanese si appresta ad aprire le proprie "porte" alla comunità ritornando ad animare piazza Indipendenza con i chioschi enogastronomici.

Al fine di osservare tutte le indicazioni previste dai protocolli in vigore per la realizzazione di fiere locali, commercio su aree pubbliche e attività di somministrazione, l'Amministrazione comunale ha redatto un apposito piano di protezione per l'intera manifestazione che non prevede l’allestimento del consueto tendone di centro piazza dedicato agli eventi serali musicali.

Nessuna attività di pubblico spettacolo, quindi, e attività di controllo sicurezza affidata a una ditta esterna specializzata.

“Nessun altro stravolgimento – spiega l’assessore alla Promozione della Città, Federica Maule – se non l'attenzione di offrire spazi a sedere in numero maggiore per garantire il rispetto dei protocolli nella somministrazione al tavolo”.

Le associazioni saranno coordinate dalla Pro Loco. “Siamo felici – afferma la presidente della Pro Loco di Cervignano, Elisabetta Nicola – di collaborare nuovamente con l'amministrazione comunale e le associazioni del territorio, nell'organizzazione della fiera. Le associazioni dovranno lavorare con parecchie restrizioni, soprattutto anti-Covid: non sarà facile, ma il loro entusiasmo e la volontà di fare saranno l'input per la buona riuscita. Noi cerchiamo di dare supporto, espletando per conto loro pratiche burocratiche, logistiche e organizzative. Il nostro augurio è che la fiera possa svolgersi nei modi più sicuri e attenti”.

Il Luna park sarà presente nella sua consueta collocazione nell’area del Mesol: anche qui, come negli altri spazi della manifestazione, l’accesso sarà garantito esclusivamente ai soggetti muniti di green pass come stabilito dal decreto legge 105 del 23 luglio scorso.

La novità di quest'anno è che eccezionalmente la Fiera inizierà già dalla giornata di sabato 13 novembre, con il via libera al posizionamento delle bancarelle dei venditori ambulanti, per proseguire poi nelle tradizionali giornate di domenica e lunedì.

Tre giorni di festa, ma anche l'attenzione rivolta verso temi di grande importanza. Infatti, dopo l'edizione dedicata interamente alla sostenibilità realizzata nel 2019, il chiosco di "Borgo Muscoli" (posizionato presso la CrediFriuli in piazza Indipendenza) quest'anno propone una collaborazione con SOS Rosa di Gorizia, per porre l'attenzione sulla questione della violenza sulle donne.

Sabato 13 novembre alle ore 18, infine, presso il teatro Pasolini ritorna l'avventuroso racconto di Amedeo Lovisoni e dei suoi viaggi, con un incontro dal titolo "L'Asia dietro casa: storie di un mondo ilare e bizzarro".