Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Da Zanussi a Electrolux. Cento anni di Industria, cento anni di Storia

La rivoluzione degli elettrodomestici nella modernizzazione della società italiana
Pordenone
Auditorium della Regione
29/04/16
18

Dopo la prima conferenza, di carattere eminentemente economico, il ciclo di incontri nell’ambito delle iniziative “Da Zanussi a Electrolux. Cento anni di Industria, cento anni di Storia” -  realizzata dal Comune di Pordenone, in collaborazione con Electrolux, Provincia di Pordenone, Comune di Porcia e Unione Industriali di Pordenone col sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, per ricordare i cento anni di attività delle Industrie Zanussi oggi Electrolux – propone per venerdì 29 aprile alle 18 nell’auditorium della Regione a Pordenone, un argomento di carattere storico/sociale, che riguarda la nostra vita quotidiana, ma sul quale raramente ci si sofferma, ovvero il ruolo e il significato della diffusione degli elettrodomestici in tutte le case e le famiglie. La storia dell’elettrodomestico ebbe infatti un ruolo fondamentale nella modernizzazione della società italiana e per certi versi costituì una vera e proprio rivoluzione in più tappe: negli anni ’50 con le lavabiancheria (cui seguirono i frigoriferi), negli anni ’60 e ’70 con la lavastoviglie, negli anni ’80 con il congelatore, fino ad arrivare in tempi più recenti con l’asciugatrice. Parallelamente progredì la modernizzazione dei piani dei cottura e dei forni. Proprio a Pordenone, così ricca di acque e lavatoi, l’attività delle lavandaie è storicamente evidente: un lavoro che richiedeva tempi e fatiche enormi, senza contare i geloni e l’invecchiamento precoce della pelle. A beneficiare dell’introduzione della lavatrice e a seguire degli altri elettrodomestici furono dunque soprattutto le donne, che si occupavano tradizionalmente delle incombenze domestiche. La diffusione degli elettrodomestici alleggerì il lavoro domestico femminile, avvicinando a esso anche gli uomini, allungò la vita dei cibi modificando le abitudini alimentari e l’economia a essa legata. Essi inoltre assunsero anche una componente estetica e di arredamento. E migliorando la detergenza sono migliorate anche le condizioni igienico sanitarie e dunque la salute. Ad analizzare questi e altri aspetti della rivoluzione degli elettrodomestici nella modernizzazione della società italiana – con alcune riflessioni sull’oggi, per quanto riguarda la ristorazione professionale ad esempio – sarà, con il garbo che lo contraddistingue, Enrico Finzi, ricercatore sociale, docente universitario e giornalista, autore di saggi e studi di sociologia, marketing e storia contemporanea.