Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Duo Quintana

A Trieste una serata con le melodie della tradizione Sefardita
Trieste

Teatro Romano
08/09/17
21
040 3498276
10

Anteprima Wunderkammer 2017 venerdì 8 settembre alle 21 nello scenario del Teatro romano di Trieste con I canti dell’altalena, un viaggio attraverso le lontane melodie della tradizione Sefardita, le remote tarantelle del Sud dell’Italia, il sapore antico delle canzoni arabe, musiche tramandate oralmente nei secoli e sempre in grado di stupire e incantare.

In caso di maltempo il concerto si terrà nella Basilica di San Silvestro.

Quintana è un duo di musica antica e tradizionale formato da Katerina Ghannudi al canto e all’arpa barocca e Ilaria Fantin all’arciliuto, voce e percussioni che elabora il repertorio con la libertà interpretativa che questa musica non fissata sulla carta può regalare. Le canzoni parlano di amori perduti, negati, consumati restituendo un “mood” melò in voga evidentemente fin dal Medioevo ai giorni nostri.

Entrambe laureate con il massimo dei voti al Conservatorio F. E. Dall’Abaco di Verona, da più di sei anni si dedicano al vasto repertorio che spazia dalla musica medievale, a quella rinascimentale e barocca. Le due musiciste danno il via alla loro collaborazione artistica nel 2010, forti delle esperienze accumulate in svariate formazioni concertistiche e all’interno di numerosi eventi, sia in Italia che all’estero. In contemporanea alle importanti esperienze legate alla prassi del basso continuo, con orchestre e piccoli gruppi da camera, che le vedono impegnate all’interno di Festival ed eventi internazionali, le due musiciste, desiderose di esplorare anche nuove sonorità, si dedicano con Quintana ad una interessante ricerca sulle musiche tradizionali. Concentrandosi principalmente sulla tradizione Sefardita, il duo crea un repertorio originale e suggestivo: una raccolta di melodie che attraverso i secoli si sono tramandate oralmente tra le onde del Mar Mediterraneo e sono miracolosamente sopravvissute fino ai nostri giorni. Quintana ha elaborato gran parte del repertorio con arrangiamenti propri, derivanti dallo studio accademico delle musiciste ma anche dal loro personale istinto e gusto musicale, con la libertà interpretativa che questa musica non fissata sulla carta può regalare. Ilaria e Katerina, accompagnando il famoso cantante pugliese Pino de Vittorio, hanno suonato nelle più importanti rassegne e sale da concerto europee: Alte Musik Festival - Feldkirchen, Muziekcentrum De Bijloke - Gent, Festival de Musica Antigua - Siviglia, Festival Radovljica - Slovenia, Bucerius Forum - Hamburg, Concertgebouw - Amsterdam... Contemporaneamente, con il progetto Quintana, hanno percorso gran parte d’Italia, con l’intento di diffondere un repertorio poco esplorato e la conoscenza degli strumenti antichi, suonando all’interno di importanti manifestazioni come Carpino Folk Festival (Foggia), Umbria Jazz (Perugia), Festival Bozen 2015 (Bolzano), Nebílovy - Plzeň European Capital of Culture 2015 (Czech Republic), Fora do Lugar - Festival Internacional de Músicas Antigas (Portogallo)...