Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Il mio periodo fiorito

A Monfalcone l'esposizione delle opere di Ornella Panciera
Monfalcone
via Duca d'Aosta 83
Caffè Carducci
20/10/18
7.30-22

L'Angolo di Maritani, lo spazio dedicato all'arte dello Storico Caffè Carducci di via duca d'Aosta 83 a Monfalcone,  ospita sabato 20 ottobre alle ore 18.00 la tappa isontina della mostra dell'artista gradese Ornella Panciera, curata dall'architetto Carla Pangrazio, mentre la presentazione è stata affidata alla gallerista triestina Gabriella Machne. La mostra è intitolata " Il mio periodo fiorito'. Nel nuovo capitolo artistico Ornella Panciera, afferma la curatrice Carla Pangrazio nella presentazione dell'evento, ci presenta i suoi fiori, rose, viole, calle, sterlizie, magnolie, orchidee, fiori magnifici indagati con una precisione che cattura lo sguardo dell'osservatore e lo invita a guardare oltre la bellezza e a percepire anche lo spirito delle immagini. Questa scelta di dipingere fiori non è casuale, ma si presenta come un'offerta al mondo. Sono fiori pacificatori, sono simboli di una pace raggiunta con difficoltà,  ma che adesso sente dentro di sé forte e sicura.

Apparentemente semplici, ad una lettura più attenta rivelano una complessità sorprendente. La presenza iconica è molto forte, questi fiori, in particolare la Rosa di notte,  sono "soli", parlano di solitudine, ma non con autocommiserazione,  anzi, con orgoglio, con la forza di chi sa di essere  unico, nella sua bellezza, nella sua fragilità,  nella sua forza e armonia. In questi dipinti  percepiamo il silenzio, i fiori catturano l'energia  della luce che li avvolge diventando colore e nelle forme morbide e avvolgenti mostrano la loro anima. Attraverso una descrizione  minuziosa,  che diventa ricerca dell'essenza più  profonda del fiore,  Ornella Panciera trasmette la volontà  di andare oltre il valore puramente estetico.  Risulta così evidente il tentativo di cogliere il mistero che si cela dietro queste semplici forme, arrivando ad evocare una emozione inesplicabile.  Non esiste uno sfondo,, il fiore diventa astrazione, ci troviamo in uno spazio senza tempo. Anche la tecnica è molto complessa e difficile, i pastelli la riportano alle sue prime esperienze pittoriche,  ma lo step di maturazione artistica  è andato decisamente oltre. Questi disegni hanno richiesto moltissimo tempo per essere realizzati, ed è  un tempo che ha permesso ad Ornella Panciera di meditare, di entrare nel "mood" del dipinto e di respirarlo. Cogliendo l'essenza segreta di questi fiori  l'artista la fa sua in una specie di ritratto autobiografico che viene presentato al visitatore in questa nuova collezione e l'osservatore si sente coinvolto, partecipe e testimone di questo momento artistico così emozionante e significativo. L'esposizione sarà possibile visitarla continuamente tutti i giorni dalle 7.30 alle 22.00, esclusa la giornata di chiusura dell'esercizio del lunedì.