Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

Heliossea

A Trieste il concerto intermediale all'alba
Trieste

Castello di San Giusto
07/07/19
4.28

Un concerto emozionante, che avvolgerà gli spettatori utilizzando suoni, musica e luce, immergendoli nell’atmosfera graduale e raccolta dell’alba, dai primi bagliori dell’aurora fino alla luce intensa del Sole al mattino. Si tratta dello spettacolo “Heliossea” di Alessandro Grego, una performance musicale intermediale che andrà in scena domenica 7 luglio, con inizio alle 4.28 del mattino, al Bastione Rotondo del Castello di San Giusto, e che rientra nel programma di Trieste Estate.
Organizzato in collaborazione con l’INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Trieste, e con l’astronomo Massimo Ramella, “Heliossea” è un’opera musicale intermediale, nell’ambito del progetto “Leonardo e i suoi multipli - L’Osservatore potente dei fluidi” prodotto dall'Associazione culturale Opera Viva, ideato e diretto dall'artista Lorena Matic
“L’intermedialità dello spettacolo – spiega Lorena Matic – è resa possibile da un algoritmo tradotto in musica, in cui lo spettatore è avvolto da un’onda acustica grazie alla tecnologia surround a diffusione multicanale, sviluppata all’Institute of Computer Music and Sound Technology di Zurigo. La partitura musicale, scritta appositamente per fisarmonica e violino dal compositore Alessandro Grego, il variare della luce, che lentamente svelerà il panorama su Trieste e l’influenza del rumore ambientale, renderà unica e irripetibile la performance musicale (della durata di 50 minuti) dei due artisti in scena: Manuel Figheli (fisarmonica) e Pierpaolo Foti (violino)”.

Il progetto “Leonardo e i suoi multipli - L’Osservatore potente dei fluidi” è promosso dall'Associazione culturale Opera Viva e si realizza grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia - Assessorato alla Cultura con la collaborazione di Comune di Trieste; Comune di Monfalcone; Comune di Udine; Comune Città di Capodistria; Obalne Galerije Piran; CAN Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana Pirano; INAF Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico di Trieste; OGS - Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale; Accademia di Belle Arti G.B. Tiepolo di Udine; Bonawentura - Teatro Miela e Le Fondazioni Casali.