Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Discovery

Hobby Show

A Pordenone il Salone italiano della creatività
Pordenone
viale Treviso 1
Pordenone Fiere
16/02 e fino al 18/02
9.30-19

La rassegna a target femminile dedicata all’hobbistica, alle belle arti e alla creatività manuale, organizzata da UpMarket Srl è un vero e proprio “network” dedicato alla creatività manuale e agli hobby delle donne.

I corsi costituiscono il pilastro del successo di Hobby Show, e questa sesta edizione pordenonese non fa eccezione: saranno, infatti, oltre 200 gli workshop organizzati dagli espositori e dalle varie associazioni presenti in fiera: un’offerta che permetterà alle visitatrici e alle appassionate di trovare il corso “su misura” per le proprie esigenze. I corsi in programma nei tre giorni di fiera sono infatti aperti a tutti – principianti e non - e riguardano discipline sia tradizionali sia innovative. Possono contare sul contributo di qualificati esperti delle diverse materie, che mettono le loro conoscenze a disposizione dei visitatori, insegnando loro le più svariate tecniche creative e decorative attraverso coinvolgenti esperienze pratiche e fornendo tutti i materiali necessari.

Cominciamo con una novità assoluta per Hobby Show Pordenone… Un laboratorio di falegnameria tutto dedicato ai più piccoli dove mettersi alla prova sotto la guida dell’esperto Gino Chabod, uno che di legno e attrezzi per lavorarlo se ne intende alla grande… Oltre a essere un “signor” falegname, Chabod gestisce da oltre un ventennio nel Piacentino un laboratorio fisso di falegnameria didattica, collabora con scuole e altri enti e ha fatto sperimentare ai bambini il lavoro con il legno per oltre 140 mila ora complessive senza mai registrare un infortunio. Durante i tre giorni di fiera il laboratorio di Gino funzionerà a getto continuo con esclusione delle pause pranzo (dalle 13 alle 14.30) con l’obiettivo di far costruire ai piccoli partecipanti un piccolo oggetto in legno, insegnar loro a usare un utensile, acquisire fiducia nelle proprie capacità di realizzazione e un minimo di manualità.

Wolfy e Jordy, artigiani del cuoio (e non solo…)

Altro “debutto” alla rassegna friulana è quello di Wolfy e Jordy, una coppia di artigiani “come una volta”, dedita da anni a produrre rigorosamente a mano i propri prodotti… Tutte creazioni realizzate con diversi materiali (pelle, legno, resina) e varie tecniche (bulinatura, pirografia…). Durante la “tre giorni” fieristica proporranno un corso che prevede la realizzazione di un bracciale in pelle con effetto "scaglia di drago", un semplice pretesto per far conoscere gli strumenti necessari per tagliare e modellare la pelle, creare le dime per le sagome e illustrare alcune tecniche basilari di calzoleria per permettere l'assemblaggio del materiale preparato.

Cake design e VisualFood: tutti i “sapori” creatività

Da sempre una delle tecniche creative più amate dalle visitatrici di Hobby Show, il cake design non poteva certo mancare in questa quarta edizione della manifestazione friulana. Ecco allora che torna in fiera la “dolce brigata” della Food & Cake Design-Associazione Artisti Italiani, fondata da Daniela Alborino, Adriana Rinaldi e Daniele Gabrielli. Il programma messo in campo dall’associazione prevede tre intense giornate di dimostrazioni e workshop di cake design, con corsi tenuti da alcune tra le più qualificate esperte del settore. Ci saranno corsi (ma anche dimostrazioni gratuite) sulla decorazione di biscotti, sulla realizzazione di fiori in gum paste e in porcellana fredda, sul modelling di viso e mani, sulla ghiaccia reale con la realizzazione di una placca in brush embroidery... E non mancheranno workshop dedicati ai bambini sulla decorazione dei biscotti con pasta di zucchero con un corso speciale dedicato alla preparazione di dolcetti decorati per la festa del papà.

Sempre a tema food, altra presenza d’eccezione è quella delle VisualFoodist Raffaella Volpato (già a HS Pordenone lo scorso autunno) e Angela Terenzi, pronte ad accogliere le visitatrici della manifestazione con le loro creazioni che sono belle da vedere, ma soprattutto buone da mangiare, nel rispetto del principio del non spreco. Durante i tre giorni di fiera, Raffaella e Angela proporranno dimostrazioni dedicate a frutta, verdura e alla tavola di Pasqua, show cooking che avranno come temi un centrotavola da mangiare e il bouquet di verdure, laboratori di cucina creativa per bambini… Tutto nel nome e sotto il segno del Visual Food, nuova branca dell’arte culinaria in cui il design viene applicato al cibo. Grazie ad un insieme di tecniche, il VisualFood fa sì che gli alimenti subiscano una metamorfosi e si trasformino in piccole opere d’arte in grado di procurare un piacere estetico, pur lasciando inalterata la sostanza della materia e quindi la funzione e il valore dei cibi. Il VisualFood è una vera e propria disciplina di food art, nata dalla passione di Rita Loccisano, che coinvolge tutti i sensi: cattura lo sguardo con forme allettanti, conquista l’olfatto con intensi profumi, stuzzica l'udito con cibi freschi e croccanti, appaga il tatto con piacevoli manipolazioni (e anche il gusto alla fine se ne compiace). Si tratta di una disciplina alla portata di tutti: non richiede abilità particolari ed è anche economica, perché non richiede ingredienti pregiati e attrezzature costose.

Particolarmente nutrita anche in questa sesta edizione di Hobby Show Pordenone la presenza di associazioni “creative” e artigiani attivi in città o nella regione.

Da Polcenigo, uno dei “borghi più belli d’Italia”, arriva la cesteria

L’arte della cesteria verrà fatta conoscere ai visitatori della fiera dall’associazione Borgo Creativo di Polcenigo (splendido paese della provincia di Pordenone che fa parte del Club dei Borghi più Belli d’Italia) sia presentando le varie tipologie di cesti della tradizione locale sia organizzando piccoli laboratori di cesteria creativa aperti a tutti e dimostrazioni live con artigiani che realizzeranno diversi tipi di intrecci con vari materiali.

Tutti a scuola di pirografia con Manola

Da oltre sette anni Manola Francescutti, artista di Villaorba di Basiliano (Udine), porta avanti la sua grande passione per la pirografia, tecnica che permette di decorare il legno attraverso l’incisione a fuoco. A HS Pordenone proporrà Dimostrazioni e mini corsi di pirografia che dureranno tutta la giornata (dalle 10 alle 18, un’ora a persona), con esercizi esemplificativi pratici su supporti di legno preparati e spiegazioni inerenti i supporti, gli strumenti e la tecnica.

A HS Pordenone l’arte del cucito è… Le Grand Chic

Nata a Pordenone una decina d’anni fa per iniziativa di un gruppo di cinque sarte e modelliste con esperienza pluriennale nel confezionamento e nell’insegnamento del cucito, l’Associazione Le Grand Chic-Arte del Cucito ha lo scopo di favorire la diffusione della cultura e dell’arte del taglio e confezionamento mediante corsi diffusi in tutta l’area della provincia di Pordenone. «Torniamo volentieri a Hobby Show per continuare a comunicare la nostra passione per l’arte del cucito e i tessuti naturali, per l’artigianalità e la creatività che fanno nascere capi unici e di perfetta indossabilità», spiega Silvana Chierego, presidentessa dell’associazione. «Nel punto dimostrativo e informativo che allestiremo in fiera le nostre associate saranno disponibili per dimostrare le basi del metodo Le Grand Chic che prevede l’utilizzo di squadre rapportatrici brevettate».