Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

A Pordenone cento anni di storia dell’emigrazione regionale

Volti, famiglie, testimonianze raccolte in immagini e parole
Pordenone

Palazzo Gregoris
28/01/22

Si apre con una nuova proposta espositiva il 2022 della Storica Società Operaia di Pordenone, che nell’ambito del progetto “Vite forestiere. Voci dalla storia dell’emigrazione dal FVG” presenta la mostra “In Viaggio”, un percorso storico-documentario curato dalla Regione Friuli Venezia Giulia attraverso ERPAC-Ente Regionale per il Patrimonio Culturale, attingendo ai fondi conservati nell’archivio AMMER, che custodisce e divulga la memoria dell’emigrazione regionale, anche attraverso contenuti multimediali e web.

Sabato 15 gennaio alle 11.30 nella sede SOMSI di Palazzo Gregoris a Pordenone è in agenda l’inaugurazione di questo nuovo evento che va ad arricchire, coinvolgendo il pubblico e la popolazione scolastica, il calendario di iniziative collegate al progetto che la Storia Società Operaia sta coordinando con il sostegno della Regione, del Comune di Pordenone e di ITAS Assicurazioni, in partnership con EFASCE-Ente Friulano Assistenza Sociale e Culturale per gli Emigranti corregionali, la Diocesi di Concordia-Pordenone e il Liceo Scientifico Grigoletti di Pordenone. Quest’ultimo è uno dei cinque Istituti superiori della provincia (con il Liceo Leopardi-Majorana, l’Istituto Zanussi, il Flora, e il Marchesini di Sacile) ai quali appartiene il gruppo di studenti e studentesse coinvolto nel progetto “Vite forestiere”, a proposito della conoscenza della storia dell’emigrazione regionale attraverso le pagine della letteratura confrontate con storie ed esperienze reali.

La mostra “In Viaggio” rappresenta un’occasione per approcciare volti, famiglie, testimonianze raccolte in immagini e parole che ripercorrono più di cento anni di storia dell’emigrazione regionale, rappresentando una riflessione sulle migrazioni come condizione universale del genere umano e sulle motivazioni che inducono a lasciare la propria terra di origine. Un progetto che ha accompagnato la nascita di AMMER FVG-Archivio Multimediale della Memoria dell’Emigrazione Regionale e pensato per essere indirizzato in maniera particolare al mondo della scuola e dei giovani, perché possano trarre dall’analisi dell’esperienza migratoria una comprensione più profonda del passato, del presente e del futuro del Friuli Venezia Giulia. 

E infatti non solo al pubblico, ma in particolare alle scuole del territorio, a cominciare da quelle del pordenonese, è rivolto l’invito a visitare questa mostra, per la quale le classi avranno la possibilità di prenotare anche delle visite guidate, scrivendo alla mail del progetto: viteforestierefvg@gmail.com

“Vite forestiere è un progetto denso di umanità che ci offre l’opportunità di riscoprire le vicende di donne e di uomini che hanno scelto di percorrere le strade dell’emigrazione alla ricerca di un’esistenza meno tribolata – commenta il Presidente della Storica Società Operaia, Mario Tomadini –, viaggi lunghissimi intrapresi con le valigie piene di speranze in un futuro migliore, che spesso ci hanno toccato da vicino. Per questo non possiamo che rivolgere un plauso a questa proposta, che ha permesso ai giovani studenti, e non solo a loro, di riappropriarsi di un frammento di storia familiare”.

La mostra “in Viaggio” resterà aperta al pubblico fino al 27 marzo con ingresso libero (nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid) con i seguenti orari: giovedì e venerdì ore 16-19, sabato e domenica ore 10.30-12.30 e 16-19 (per le visite scolastiche, saranno attivati orari dedicati).

Info: www.somsipn.it e canali social della Società Operaia e del progetto @viteforestierefvg