Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Marcello Mascherini. Il teatro

Mostra su uno degli scultori più significativi del Novecento italiano
Trieste

Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”
25/06/21
10-17
4

Allestita presso la Sala “Attilio Selva” di Palazzo Gopcevich, in via Rossini 4, quale estensione temporanea del percorso espositivo del Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, la mostra è visitabile fino al 20 luglio, con orario 10-17, da martedì a domenica (chiuso il lunedì), con biglietto di accesso al Museo (gratuito fino al 30 giugno; dal 1° luglio intero euro 4,00; ridotto 3,00).

Scultore tra i più significativi del Novecento italiano, Marcello Mascherini (Udine 1906-Padova 1983) esordisce in palcoscenico nel 1948 al Teatro Verdi di Trieste realizzando scene costumi per il balletto «Cartoni animati» di Mario Bugamelli. La creazione artistica di Mascherini destinata al teatro procede con la fondazione nel 1957 del gruppo La Cantina, che presenta opere d’avanguardia, talvolta in prima mondiale, e con numerose collaborazioni con il Teatro Verdi e il Teatro Stabile di Trieste, nonché con il Teatro dell’Opera di Roma. La mostra, che dopo Trieste sarà allestita a Pordenone (Museo Civico d'Arte, Palazzo Ricchieri, 15.10 - 28.11.2021), esplora per la prima volta l'ampia e variegata attività dello scultore nel campo del teatro, nell'ambito di un progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e sviluppatosi nel segno della collaborazione tra l'Archivio “Marcello Mascherini” di Azzano Decimo, il Comitato Provinciale di Pordenone della FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori), il Comune di Trieste, il Comune di Pordenone, l’Università degli Studi di Trieste, L’Associazione Triestina Amici dei Musei “Marcello Mascherini”, il Circolo della Cultura e delle Arti e altri partner.