Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Theater of Life

A Trieste esposte le opere di Consuelo Rodriguez
Consuelo Rodriguez, senza titolo (dal ciclo Theater of life), 2019, tecnica mista su tela, cm 128×128 (courtesy l’artista)
Trieste
via del Monte 2/1
Studio Tommaseo
27/10/21
17-20
gratuito

Si inaugura il 15 ottobre alle ore 18 allo Studio Tommaseo la mostra personale Theater of Life dell’artista, poetessa e arte-terapeuta Consuelo Rodriguez curata da Darius Bork.
La mostra proporrà, fino al 28 ottobre, una serie di nove opere su tela appartenenti al ciclo Theater of life
Realizzate dall’artista triestina tra il 2019 e il 2020, queste opere sembrano volutamente “difettose”: rappresentano personaggi enigmatici, tutti senza testa. Come quando sbagliamo una fotografia e non inquadriamo tutta la persona che vogliamo ritrarre, l’artista gioca ironicamente con il sovrapporsi di contenuti come abbandonare la mente / perdere la testa / non avere la testa a posto…, mentre misteriosi oggetti nel dipinto, più scuri e marcati pittoricamente, suggeriscono una via di uscita

Alle ore 18.30 verrà presentato il lavoro Alchemic Soul che sarà l’inedito di questa esposizione triestina: un largo altorilievo monocromo sulla relazione dell’uomo con l’universo, a pattern non figurativo e caratterizzato da picchi e avvallamenti che variando in altezza percorrono l’intera superficie dell’opera “increspandola”. 
Consuelo Rodriguez ha chiesto ad un gruppo di ingegneri coordinato da Giuseppe Cautero dell’Instrumentation and Detectors Lab di Elettra-Sincrotrone, il centro di ricerca internazionale triestino specializzato nella generazione di luce di sincrotrone e di laser ad elettroni liberi di alta qualità, di misurare e processare le relazioni numeriche delle luci e delle ombre che queste increspature producono. Dal lavoro in particolare di Issey Sandei, è stato predisposto un software. Paolo Pittana, dell’ID Lab di Elettra, ne parlerà all’inaugurazione e verrà proposta a cura di Pietro Polotti, compositore e docente al Conservatorio Tartini di Trieste, una “dimostrazione di sonorizzazione” dell’opera della Rodriguez generata da questo programma informatico che di fatto “leggerà il suono dell’anima” dalle increspature e ondulazioni così misurate sulla superficie di Alchemic Soul. Alle ore 19 è in programma una conversazione di approfondimento sul lavoro della Rodriguez tra l’artista e il curatore Darius Bork. 
È inoltre a disposizione in mostra, per una visione individuale, il video realizzato per l’occasione da Paola Pisani nel quale il filosofo Giovanni Leghissa conversa sull’anima nella filosofia e nell’arte. Questo contributo video sarà proiettato per il pubblico nella giornata del finissage, il 28 ottobre alle ore 18, e sarà il centro di un incontro di discussione con l’artista e di una visita guidata conclusiva. 
Nel corso della mostra, inoltre, l’artista sarà presente allo Studio Tommaseo nelle giornate di mercoledì e venerdì dalle 18 in poi.

Consuelo Rodriguez si è formata alla Scuola Libera di Figura con il professore Nino Perizi a Trieste, proseguendo gli studi alla School of Visual Art a New York e all’Accademia d’Arte a Salisburgo. Ha utilizzato la tecnica materica all’Accademia di Bad Reichenhall e ha frequentato nel 2000 il corso di scultura su marmo alla scuola Arco Arte a Carrara. È vincitrice nel 2012 di una borsa di studio al Zhou Brothers Art Center Foundation di Chicago e nel 2013 all’Accademia di Bad Reichenhall.
Ha esposto in numerose personali e collettive in Italia e all’estero tra cui New York, Chicago, Miami, Shanghai, Berlino, Parigi, Salisburgo, Istanbul e le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia, Croazia, Austria, Spagna, Francia e Germania.