Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Zigaina e Pasolini: in scena

Cervignano del Friuli
Casa della Musica, largo Bradaschia
25/02/16
15-20 (fino al 2 aprile 2016)

Con la mostra a Cervignano del Friuli si inaugura la sezione espositiva del progetto Zigaina e Pasolini: in scena, che tra cineforum, incontri e approfondimenti, tra Udine, Trieste e Grado, crea nel Friuli Venezia Giulia un percorso cinematografico dedicato ai due grandi autori del Novecento a testimonianza di un sodalizio intellettuale di rara intensità.
Una mostra unica e originale che racconta l'affascinante storia del loro incontro sul set attraverso le inedite fotografie di scena di tre dei film che, a vario titolo, hanno visto l’artista cervignanese collaborare al film pasoliniano.

Partendo dalle foto di scena del film Teorema, tratte dal fondo del fotografo Angelo Novi, depositato presso la Cineteca di Bologna, e tratte dall’archivio Zigaina, l’esposizione procede con materiali fotografici relativi a Medea eIl Decameron provenienti da diversi archivi tra cui l’Archivio storico del Cinema AFE di Roma depositario dell’archivio del fotografo Mario Tursi. 
Materiali fotografici provenienti da archivi privati che riguardano Zigaina e le riprese di Medea nella laguna di Grado e materiali di diversa natura, come gli scritti di Zigaina, (i racconti anzitutto che egli dedicò alla nascita del film e alla vita del fuori set), o le inedite testimonianze dell’artista raccolte in più conversazioni registrate negli ultimi anni, contribuiscono alla definizione di un quadro inedito volto a rilanciare una storia che vede la laguna protagonista di un racconto straordinario e ancora da definire con precisione.

Per il film Il Decameron, infine, Zigaina è attore e una sezione della mostra è dedicata ai materiali che testimoniano in particolare la sua presenza sul set nelle vesti del Frate santo che, nella prima novella di Giovanni Boccaccio, come nel film di Pasolini, confessa Ser Ciappelletto.

E proprio Il Decameron sarà il protagonista del Cineforum presso il Teatro Pasolini delle ore 20.30 che sarà preceduto, alle ore 18.30 nell’Auditorium della Casa della Musica, da un approfondimento del film a cura del prof. Luciano De Giusti che contribuirà a indicare agli spettatori chiavi di lettura utili alla comprensione di una collaborazione artistica di così grande valore.

La mostra e il progetto ZIGAINA E PASOLINI: IN SCENA, a cura di Francesca Agostinelli, è sostenuto e patrocinato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dal Comune di Cervignano del Friuli, con il contributo della Banca Popolare di Cividale, promosso e organizzato dal Circolo ARCI Cervignano e realizzato in collaborazione con il Museo Revoltella di Trieste, Cinemazero di Pordenone, C.E.C di Udine, Associazione Teatro Pasolini, Cooperativa Bonawentura, Stamperia d’Arte Albicocco, con il patrocinio dell’ Agenzia Turismo FVG, Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa, Cineteca del Friuli di Gemona del Friuli, Cineteca di Bologna, l’Archivio storico del Cinema AFE di Roma, l’Accademia Udinese di Scienze Lettere e Arti e del Comune di Grado. Organizzazione e coordinamento a cura di Orietta Masin.

L’esposizione, proposta negli spazi della Casa della Musica di Cervignano del Friuli, sarà proposta, con qualche variazione, a Udine presso il Cinema Visionario nel mese di maggio.