Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Zurich Ensemble

A Colugna il concerto del famoso trio italo-svizzero
Fabio Di Càsola (ph. Fondazione Bon)
Tavagnacco
via Patrioti 29, Colugna
Fondazione Bon
09/03/18
20.45

Trio italo-svizzero formato da Fabio Di Càsola al clarinetto, Alfredo Zamarra alla viola e Benjamin Engeli al pianoforte.

In programma, il trio di W. A. Mozart K 498, conosciuto come Trio dei Birilli, un aneddoto non verificato narra che il compositore salisburghese lo compose proprio mentre stava giocando una partita di birilli. A seguire la Sonata n. 2 op. 120 di Brahms per clarinetto e pianoforte, questo capolavoro della musica da camera appartiene all'estrema stagione creativa dell'autore. A seguire una composizione di Rebecca Clarke, forse la compositrice più attiva e stimata tra le due guerre mondiali. Preludio, allegro e pastorale è il titolo del brano per viola e clarinetto proposto per la serata. In conclusione ascolteremo il Trio op. 264 di Reinecke, compositore tedesco che iniziò a comporre in età molto precoce e la cui vena compositiva durò per tutta la vita fino alla morte dell’autore stesso.

Lo Zurich Ensemble nasce nel 2012 con lo scopo di riunire alcuni tra i più importanti musicisti solisti e cameristi in formazione che variano a seconda del repertorio. La versatilità di questo ensemble permette esecuzioni che vanno dal periodo classico al contemporaneo. Ne fanno parte per questa serata: Fabio Di Càsola vincitore a soli 23 anni del primo premio al concorso CIEM di Ginevra. Poco dopo è stato invitato in diversi festival internazionali, tra cui il Festival di Berlino sotto la guida di C. Abbado, il Festival Evian con M. Rostropovich e il Festival di Lockenhaus con G. Kremer. Ha inoltre vinto il Grand Prix Patek Philippe, il "Prix Suisse" per la Musica Contemporanea e il Concorso Internazionale di Musica Contemporanea di Stresa. Nel 1998 è stato "Musicista svizzero dell'anno". Ha pubblicato due CD di musica da camera per la SONY, seguiti poi, nel 2009, da un CD orchestrale con opere per clarinetto di Weber. Di Casola che è uno tra i più importanti clarinettisti europei terrà una master class per studenti della nostra regione il giorno 10 marzo, le iscrizioni sono aperte (accompagnerà al pianoforte gli allievi il M.° Matteo Andri).

Alfredo Zamarra nella stagione 1995-96 è stato invitato dalla Gustav Mahler Orchestra come prima parte, suonando con C. Abbado e B. Haitink. Ha ricoperto Lo stesso ruolo nell'Orchestra da Camera Italiana su invito di S. Accardo. Attualmente è prima viola dell'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia.

Benjamin Engeli è uno dei musicisti più versatili della sua generazione. Alla carriera da solista affianca quella di camerista e di docente nei principali paesi europei ma anche in Australia, India, Nord and Sud America. Come membro del Tecchler Trio, ha vinto il primo premio all’International ARD Music Competition a Monaco nel 2007 e si è esibito in sale prestigiose come il Concertgebouw Amsterdam, Konzerthaus Berlin, Wigmore Hall London, Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, Oriental Arts Center Shanghai, Konzerthaus di Vienna e Tonhalle di Zurigo.