Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto della Provincia di Udine

Attualità
28 febbraio 2014

Giovani e droga: arte, giornalismo e comunicazione per combattere il fenomeno

a cura della redazione
Numerosi i partner coinvolti: dal Dipartimento delle dipendenze Ass 4 Medio Friuli al pubblicitario Gianfranco Angelico Benvenuto.
CONDIVIDI
4284
droga.jpg
Attualità
28 febbraio 2014 della redazione

Allarmata da una crescente e preoccupante diffusione delle droghe tra i giovanissimi, la Provincia di Udine scende in campo con due progetti rivolti ai ragazzi per contrastare il consumo di sostanze stupefacenti.

“Si tratta di proposte in continuità con le azioni di prevenzione e promozione dei corretti stili di vita tra i giovani già promosse in passato dall’Ente - spiega l’assessore provinciale alle politiche sociali Elisa Battaglia - con contenuti e format mirati a coinvolgere e far riflettere i giovani parlando il linguaggio del loro mondo e proponendo rappresentazioni di episodi di vita che hanno, quali sfortunati protagonisti, i loro stessi coetanei”.

Le nuove iniziative alle quali sta lavorando la Provincia nascono nell’ambito di collaborazioni già avviate negli anni scorsi a esempio con il Dipartimento delle Dipendenze dell’Ass 4 Medio Friuli. “Con il direttore della struttura, il dottor Francesco Piani – illustra Battaglia – stiamo delineando un percorso da proporre agli studenti delle scuole superiori ma anche agli enti di formazione professionale, meno coinvolti negli interventi di prevenzione già realizzati”.

Cuore della proposta sarà un format giornalistico-teatrale curato dal giornalista Luca Pagliari, noto alle scuole udinesi per aver realizzato in passato attività similari, con la narrazione di storie emotivamente coinvolgenti poiché raccontano di giovani vite stroncate a causa del consumo di droghe. “Una proposta forte – aggiunge l’assessore – che vuole far riflettere sul valore della vita e sulle responsabilità che i giovani hanno nei confronti di loro stessi”.

La Provincia lavorerà in stretta sinergia con l’Ufficio scolastico provinciale e la Consulta provinciale degli studenti per una progettazione che si articolerà su tre annualità a partire dall’anno scolastico 2014/2015 nell’ottica di ampliare e approfondire la riflessione e coinvolgere un numero significativo di studenti. Rivolto a tutto il target giovani è il progetto che la Provincia sta elaborando insieme al pubblicitario Gianfranco Angelico Benvenuto. Una campagna sociale “shock” per linguaggio, immagini, grafica, contenuti, nel solco delle iniziative che contraddistinguono le produzioni del professionista udinese.

“Una proposta che lanceremo nei prossimi mesi – aggiunge Battaglia – e che sicuramente colpirà i giovani ai quali è destinata ma anche gli adulti, sulla scia di analoghe iniziative già intraprese e che hanno riscontrato grande successo nel pubblico per aver stimolato il dibattito, la conoscenza e sostenuto la prevenzione come a esempio la campagna “Mole il bevi” per contrastare l’abuso di alcool o l’installazione “Cento sogni morti sul lavoro” che ha addirittura varcato i confini regionali. È stata esposta in piazza Duomo a Milano, all’interno dell’edizione 2012 della “Bocconi art gallery” e tra pochi giorni sarà in piazza del Popolo a Roma”.

Commenti (0)
Comment