Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Curioso contrattempo per i musicisti della Filarmonica Sanvitese

Cultura e Spettacolo
30 aprile 2014

Restano a piedi, ma vengono premiati al Flicorno d'Oro

di Moira Cussigh
Abbandonati dal bus, raggiungono Riva del Garda con mezzi propri. E incantano la platea.
CONDIVIDI
5207
La Filarmonica Sanvitese al Flicorno d'Oro (ph. Afi Sanvitese)
Cultura e Spettacolo
30 aprile 2014 di Moira Cussigh

Dieci minuti di panico per la Filarmonica Sanvitese quando alle 6.30 di venerdì 25 aprile è stato chiaro a tutti che il pullman, prenotato in largo anticipo, per inspiegabili motivi non sarebbe mai arrivato. Scatta quindi il “piano B” e una carovana con due pulmini e 13 auto di genitori, amici e suonatori, parte alla volta di Riva del Garda (TN), per partecipare alla sedicesima edizione del concorso bandistico internazionale Flicorno d’Oro, attualmente uno dei più importanti in Europa.

L’esibizione si svolge regolarmente con la presentazione del brano d'obbligo specifico della propria categoria (Penta di Giovanni Bruni) e un brano a libera scelta (Friuli’s Folk Songs and Dances di Michele Mangani). Davanti alla giuria presieduta dal maestro Jan Van der Roost e composta dai maestri Giuliano Bertozzo, Johann Moesenblicher e Josè Rafael Pascual Villaplana, l’emozione, la tensione e la concentrazione per i 53 suonatori (molti dei quali giovanissimi) e del loro direttore maestro Simone Comisso è palpabile. Sono “in gioco” ore e ore di prove fino a notte tarda, la passione per la musica e l’impegno che ne deriva, non solo per i suonatori ma anche per le loro famiglie e i volontari dell’associazione.

Gli applausi del pubblico della Sala Mille al Palazzo dei Congressi e della giuria stessa, compreso il compositore Bruni, sono la meritata ricompensa per il lavoro svolto e la conferma che tutto è andato bene.

La conferma arriva qualche giorno più tardi via sms: la giuria ha assegnato alla Filarmonica Sanvitese, con 83,08 centesimi, il terzo posto nella categoria di appartenenza, bissando così il terzo posto, conquistato solo due anni prima al concorso di S. Vincent.

Al Flicorno d’Oro hanno partecipato in totale 37 bande, provenienti per la maggior parte dall’Austria, Germania e Slovenia, oltre che dalla Svizzera e dall’Olanda, che si sono esibite nelle tre giornate del concorso. Tra le tredici italiane, oltre alla Filarmonica Sanvitese, altre due della nostra regione: Associazione Culturale Musicale Val d’Isonzo di Gorizia e quella di Reana del Rojale (UD), che hanno primeggiato nelle loro categorie. Un risultato eccellente per la musica e per le bande della nostra regione.

Commenti (0)
Comment