Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentato a Udine

Società
06 maggio 2014

Expo 2015, catalogo online per imprese e professionisti

a cura della redazione
Iniziativa per intercettare le opportunità di business. Si punta a portare in regione le delegazioni internazionali.
CONDIVIDI
5283
I relatori alla presentazione del catalogo
Società
06 maggio 2014 della redazione

Un catalogo online, vetrina che permette già ora a imprese e professionisti di iscriversi per poter acquisire visibilità e poter essere contattate più agevolmente dai Paesi partecipanti a Expo, che necessitano di forniture di beni e servizi per la costruzione e l’allestimento dei loro padiglioni.

Il catalogo è stato presentato oggi, per la prima volta in regione, in Sala Valduga a Udine, alla presenza della componente di giunta camerale Lucia Piu, del referente della Regione Fvg per Expo Agostino Maio e dei rappresentanti di Rete Lombardia Promosdella Promozione Catalogo per i partecipanti e di Digicamere, che ha realizzato il catalogo. «La Cciaa di Udine – ha introdotto la Piu –  vuole presentare quella che è una concreta opportunità di lavoro per le nostre imprese, per intercettare il miliardo di investimenti stimati da parte dei Paesi aderenti. Opportunità da cogliere fin da subito, in questa fase di costruzione degli spazi, oltre che durante l’evento, che si protrarrà per sei mesi a partire dal prossimo maggio».  

Le imprese e i professionisti (per ora hanno aderito gli architetti, ma sono in corso accordi anche con altri ordini professionali), possono accedere al catalogo tramite il sito di Expo, www.expo2015.org  e direttamente da http://fornitori.expo2015.org, come pure dai link presenti sui siti delle associazioni di categoria e altri enti coinvolti. Le aziende, dopo aver accettato il regolamento e pagato una quota di registrazione, compileranno il profilo aziendale, inserendo anche la categoria merceologica di appartenenza, oltre alle caratteristiche dell’azienda, alle certificazioni e referenze, e una descrizione dei servizi erogati o dei prodotti forniti, fino alla validazione del profilo per la definitiva visibilità e possibilità di contatto da parte dei Paesi partecipanti. «Maggiori saranno le occasioni per chi si metterà in rete – hanno sottolineato i relatori in Sala Valduga – poiché maggiore sarà il “peso” del gruppo nella sua capacità di fornire una più vasta e completa gamma di prodotti o servizi». 

Anche la Regione si fa parte attiva nel promuovere queste opportunità per le realtà produttive, mentre continua a mettere a punto diverse iniziative istituzionali di presenza a Expo 2015, come ha sintetizzato Maio, che ha rimarcato l’impegno della Regione a ideare e realizzare una partecipazione attiva. «Sono già 147 i Paesi aderenti – ha evidenziato –, e Governi e istituzioni saranno presenti in larga misura: si tratta perciò di un momento importante per lanciare collaborazioni e intese e far conoscere la nostra terra, soprattutto grazie al grande tema di fondo di Expo, il cibo, l'alimentazione, che se per il nostro Paese è un asset prioritario,  lo è a maggior regione per la nostra regione, ricca di eccellenze».

Maio ha spiegato che la Regione parteciperà su più linee ad Expo 2015, innanzitutto con l’adesione al cosiddetto “pacchetto base” per le Regioni, che si caratterizza in una presenza istituzionale del FVG nel Padiglione Italia lungo tutti i 6 mesi di apertura Expo. Il FVG sarà poi presente all'interno della mostra delle Regioni, sempre nel Padiglione Italia, cuore pulsante di Expo, in cui si attende il maggior numero visitatori. Contesto in cui la nostra Regione proporrà immagini, paesaggistiche e naturalistiche, ma sarà anche in grado di raccontare storie d’eccellenza, sui temi di Expo, che coinvolgano giovani, donne, imprenditori. 

Commenti (0)
Comment