Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Domenica concerto allo Stadio Rocco

Attualità
16 giugno 2014

Trieste, tutto esaurito per i Pearl Jam

di Rosanna Ferfoglia
Attese trentamila persone: strutture ricettive quasi tutte al completo. Previste limitazioni alla viabilità.
CONDIVIDI
6019
Tavolo tecnico tra tutti gli enti coinvolti nel concerto evento di domenica
Attualità
16 giugno 2014 di Rosanna Ferfoglia

Conto alla rovescia per il concerto dei Pearl Jam in programma allo stadio Nereo Rocco di Trieste domenica sera.

“Siamo soddisfatti – ha dichiarato il sindaco di Trieste, Roberto Cosolini –per un evento musicale di indubbia qualità artistica che vede ancora protagonista la nostra città dimostrando di essere ormai 'rodata' per le grandi manifestazioni, nell'ottica che  bisogna cogliere le opportunità che possono portare una boccata d'ossigeno e un fatturato immediato importante per l'economia della Regione e per far conoscere Trieste e le sue attrattive in ambito internazionale. 26.000 persone dall'estero raggiungeranno lo Stadio Rocco. Tutto questo significa un week-end affollato di pubblico e beneficio per il commercio con alberghi pieni nel raggio di 20-30 chilometri. Proprio per facilitare i flussi di persone sono state predisposte piantine informative, mappe e agevolazioni per gli spostamenti e i parcheggi con Trieste Trasporti e il Montedoro Freetime. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato per mesi alla realizzazione di questa occasione di divertimento. È molto difficile trovare in Europa una dimensione organizzata di questo tipo, a dimostrazione della 'capacità' della città di ospitare grandi eventi”.

“Il tasso di occupazione delle camere a Trieste e dintorni – gli ha fatto eco il direttore generale di TurismoFVG, Michele Bregant – è altissimo e ormai rimangono solo pochi posti letto a disposizione, non soltanto negli alberghi ma anche in altre tipologie di strutture ricettive come, ad esempio, i B&B.

“I grandi concerti – ha concluso il presidente di Azalea Promotion, organizzatore dell’evento, Loris Tramontin – di solito si tengono a Roma o Milano. Ma Trieste con le sue bellezze attrattive, peculiarità del territorio e il suo mare, offre qualcosa in più in grado di catalizzare flussi di grande pubblico in queste occasioni. Basti pensare all'indotto di 4-5 milioni di euro con un recupero di 700-800mila euro da parte della Regione”.

Dal punto di vista logistico, infine, ecco le novità che interesseranno la viabilità nel fine settimana del concerto: divieto di sosta e fermata dalle ore 20 di sabato in piazzale Martiri della Risiera e in via dei Macelli; dalle ore 7 di domenica in via Valmaura (da piazzale Valmaura fino all'intersezione con la Grande Viabilità, su ambo i lati, in via Palatucci, su ambo i lati, in via Miani: da via Flavia a piazzale Atleti Azzurri d'Italia, su ambo i lati e in via Ratto della Pileria, su ambo i lati.

Divieto di transito è previsto dalle ore 14 di domenica in via Valmaura: da piazzale Valmaura fino all'intersezione con la GVT e in via Palatucci; dalle ore 7 all’una di notte, sempre di domenica, in via Miani: da via Flavia a piazzale Azzurri d'Italia; dalle ore 20 di sabato, in tutta via dei Macelli.

Commenti (0)
Comment