Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata la nuova stagione artistica

Cultura e Spettacolo
01 luglio 2014

Società dei Concerti di Trieste, Enrico Bronzi nuovo direttore artistico

di Daniela Sartogo
Apertura il 10 novembre con il Quartetto Bennewitz e una serata dedicata a Mozart.
CONDIVIDI
6235
Enrico Bronzi
Cultura e Spettacolo
01 luglio 2014 di Daniela Sartogo

Una novità assoluta siglerà l’83° cartellone della Società dei Concerti di Trieste, di scena i lunedì sera dal 10 novembre 2014 al 27 aprile 2015 al Teatro Rossetti: un nuovo giovane direttore artistico, il M° Enrico Bronzi.

«Ho cercato di realizzare una stagione – spiega Bronzi – che fosse ai livelli della storia gloriosa della SdC. È stata concepita insieme al presidente Nello Gonzini, essendo io entrato in corsa durante la realizzazione del cartellone. Molti dei musicisti di grande valore presenti sono infatti merito della profonda stima che essi nutrono per quest’istituzione, grazie all’amicizia stabilita nel corso degli anni. Ho aiutato a completare le date con concerti di musica da camera, pianisti e artisti di grande storia musicale, ma anche con giovani nomi e appuntamenti di diversa natura come il Quartetto Kelemen formato appunto da giovanissimi, una promessa sicura e di grande calibro».

Aprirà la stagione, il 10 novembre, una serata interamente mozartiana, grazie al pianoforte di Piero De Maria e il Quartetto Bennewitz. Il 15 dicembre suonerà Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia,  con Monaldo Braconi ed Elisa Papandrea: un trio moderno, eclettico e affiatatissimo nell’insolita formazione di clarinetto, violino e pianoforte.

Il 19 gennaio 2015 sarà recuperato il concerto con la sensuale e talentuosa violinista Nicola Benedetti – saltato lo scorso anno per motivi di salute della musicista – che ha da poco pubblicato un album che omaggia la sua patria, la Scozia, con brani di difficile esecuzione folkloristica. Ancora, il 9 febbraio il pianista Andrea Lucchesini, il 23 febbraio la mitica Angela Hewitt, mentre il 2 marzo sarà la volta di un concerto di straordinario spessore con Paul Lewis. Tra gli ultimi appuntamenti, si segnala anche il concerto del Trio Guarnieri, una formazione che vanta ben 27 anni di storia e che si esibirà il 30 marzo 2015. Per informazioni e programma: www.societadeiconcerti.net

 

Biografia

Violoncellista e direttore d’orchestra, Enrico Bronzi, classe 1973, è tra i più talentuosi musicisti contemporanei. Fondatore del Trio di Parma nel 1990, ha suonato nelle più importanti sale da concerto d'Europa, USA, Sud America e Australia: Carnegie Hall e Lincoln Center di New York, Filarmonica di Berlino, Konzerthaus di Vienna, Mozarteum di Salisburgo, Filarmonica di Colonia, Herkulessaal di Monaco, Filarmonica di San Pietroburgo, Wigmore Hall e Queen Elizabeth Hall di Londra, Teatro Colon di Buenos Aires. Con Il Trio di Parma si è imposto nei concorsi internazionali di Firenze, Melbourne, Lione e Monaco di Baviera, ricevendo peraltro il "Premio Abbiati" della critica musicale italiana. Dal 2001, in seguito alle affermazioni al Concorso Rostropovich di Parigi e al Paulo Cello Competition di Helsinki – dove riceve anche il Premio per la migliore esecuzione del concerto di Dvorak con la Filarmonica di Helsinki – inizia una intensa attività solistica. Suona sotto la guida di Abbado, Eschenbach, Berglund, Bruggen, Penderecki, Tan Dun e Goebel. Ha seguito le lezioni di direzione d’orchestra di Jorma Panula ed è direttore ospite di numerosi complessi italiani, tra cui Orchestra Mozart (su invito di Claudio Abbado), Orchestra di Padova e del Veneto, Virtuosi Italiani, Filarmonica Marchigiana, Sinfonica della Val d’Aosta e Sinfonica Abruzzese. Dal 2007 è professore all’Universität Mozarteum Salzburg e direttore artistico dell’Estate Musicale di Portogruaro. 

Commenti (0)
Comment