Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

"Le stanze della musica"

Cultura e Spettacolo
04 novembre 2014

A scuola di strumenti musicali

di Rosanna Ferfoglia
Dal 13 novembre a Trieste il via all'iniziativa organizzata da Museo Schmidl e Conservatorio Tartini. Coinvolti anche gli studenti.
CONDIVIDI
7576
Liuteria.jpg
Cultura e Spettacolo
04 novembre 2014 di Rosanna Ferfoglia

Nel segno della collaborazione tra il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” e il Conservatorio “G. Tartini”, prende il via giovedì 13 novembre a Trieste una nuova edizione del ciclo Le stanze della musica. La formula è quella, sperimentata con successo la scorsa primavera, di una speciale visita guidata dedicata di volta in volta a uno o più strumenti delle collezioni dello “Schmidl”, nella sua sede di Palazzo Gopcevich (via Rossini 4), presentati dai giovani musicisti del “Tartini” e dai loro insegnanti.

Gli appuntamenti sono in calendario il giovedì, con cadenza mensile, da novembre a maggio, e saranno proposti in un doppio turno: il mattino alle ore 11 per gli studenti delle scuole, con particolare attenzione a quelle a indirizzo musicale (con biglietto scolastico di 1 euro), e il pomeriggio alle ore 17.30 (con il normale biglietto di accesso al Museo).

Per le scuole interessate al turno del mattino è prevista la prenotazione obbligatoria telefonando allo 040 6754072 nei seguenti orari: lunedì e mercoledì 9-16, martedì, giovedì e venerdì 9-13.

Partenza nel segno del contrabbasso, giovedì 13 novembre, con la presentazione a cura del professor Stefano Sciascia e la partecipazione degli studenti Manuel Dell'Oglio, Marco Abbrescia, Andrea Resce, Michele Badin e Marco Spedicati. Al pianoforte Caterina Russignan. La voce del contrabbasso sarà fatta sentire in alcune brevi pagine di Giovanni Bottesini, Domenico Dragonetti, François Rabbath e Camille Saint Saëns.

I successivi appuntamenti saranno dedicati al pianoforte storico, con gli studenti del professor Massimo Gon (giovedì 11 dicembre), agli strumenti ad arco, con gli studenti del professor Fabio Pirona (giovedì 15 gennaio), al clavicembalo, con gli studenti della professoressa Paola Erdas (giovedì 12 febbraio), alla fisarmonica, con gli studenti del professor Corrado Rojac (giovedì 12 marzo), agli strumenti ad ancia, con gli studenti del professor Evaristo Casonato (giovedì 9 aprile) e alla musica da camera, con gli studenti del professor Romolo Gessi (giovedì 7 maggio).

Commenti (0)
Comment