Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata la nuova guida turistica di Autovie Venete

Turismo
19 dicembre 2014

Scoprire Trieste oltre il casello

a cura della redazione
Terzo volume della collana ideata per i turisti che si muovono in autostrada: consigli e itinerari per scoprire il capoluogo regionale durante una sosta di viaggio.
CONDIVIDI
8208
Da sinistra: Emilio Terpin, Roberto Cosolini, Claudio Rossetti
Turismo
19 dicembre 2014 della redazione

Presentata la guida “Trieste Lisert”, dedicata al capoluogo regionale. Realizzata in formato pocket, è una sorta di 'vademecum' per viaggiatori e turisti nella nostra regione, ed è la terza della collana “Oltre casello” di Autovie Venete. Le prime due erano “Da Villesse a Gorizia” e “Palmanova”. Sono state ideate e realizzate da Echo Comunicazione d'impresa Milano, con il coordinamento editoriale di Alessia Spigariol, progetto grafico di interni e copertine di Lorenzo Paolo Sdraffa, testi di Mara Bon e Christian Seu, illustrazioni di Enrico Gisana.

“La guida – commenta il sindaco d Trieste, Roberto Cosolini – si scorre gradevolmente ed è interessante per un mix di spunti che vanno dall'arte alla cultura, all'enogastronomia e altro ancora, dando l'idea di un leggibile compendio di quanto succede in regione”.

L'obiettivo della guida è quello di suggerire al viaggiatore che transita sulla rete gestita da Autovie Venete (A4 Venezia Trieste; A28 Portogruaro Conegliano; A23 Palmanova-Udine Sud; A34 Villesse-Gorizia) di concedersi un break, illustrando in pillole tutto ciò che c’è di interessante da vedere, comprare, assaggiare, nel raggio di una manciata di chilometri oltre il casello. Un connubio solo apparentemente strano quello autostrada/territorio, visto che dietro c’è quasi una sfida: coniugare fast and slow. Autostrada, infatti, è sinonimo di velocità, mentre il turismo presuppone un ritmo meno sostenuto. All’interno di uno spostamento rapido, però, qualche volta ci può stare anche una breve sosta, comunque sufficiente a scoprire un pezzetto di Friuli Venezia Giulia, ad assaggiare un piatto tipico, ad acquistare un prodotto locale realizzato dagli artigiani del gusto, a visitare un museo dove sono esposti pezzi rari della storia e della cultura.

Il volume “Trieste Lisert”, assieme agli altri della collana, sarà distribuito gratuitamente nei Centri Assistenza Clienti di Autovie Venete e, attraverso Turismo Fvg, agli info point del territorio.

Commenti (0)
Comment