Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dati 2014 sui flussi turistici

Turismo
02 aprile 2015

Austriaci e tedeschi stregati da Trieste

a cura della redazione
In sensibile crescita anche i visitatori dagli Stati Uniti. Oltre 331 mila le presenze complessive nell'ultimo anno.
CONDIVIDI
9603
Da sinistra: Tassinari, Cosolini e Kraus (ph. Comune di Trieste)
Turismo
02 aprile 2015 della redazione

Un bilancio positivo dei flussi turistici a Trieste e sul territorio è quanto emerso dai dati aggiornati, dal 2010 al 2014, elaborati da Turismo FVG e presentati nell'ambito di una conferenza stampa tenutasi all'Hotel Savoia Excelsior, dal sindaco Roberto Cosolini assieme agli assessori al Tursmo Edi Kraus e alla Cultura Paolo Tassinari. Presenti anche i rappresentanti di categoria, la presidente di Turismo FVG, Gabriella Kropf e alcuni consiglieri comunali, tra cui Roberto Decarli e Giovanni Barbo.

Nel 2014 gli arrivi turistici in città sono stati in totale 331.860,  il 4,38% in più rispetto al 2013. Le presenze registrate sono state 718.880, +1,37% superiore al 2013.  In rapporto al 2010, e nonostante la crisi, nel 2014  gli arrivi di turisti italiani sono stati 185.034, il 15,55% in più. Mentre gli stranieri, in totale 146.826 nel 2014, rispetto al 2010 sono aumentati del 40,04%.

Nella top ten dei Paesi stranieri di provenienza nel 2014 si sono attestati Austria (con  31.875 presenze, rispetto alle 19.533 del 2010), Germania (con 19.040, rispetto alle 13.635 del 2010), Regno Unito (8.312, rispetto a 6.844), Francia (7.690, rispetto a 6.132 del 2010) e Stati Uniti d'America (7.262, rispetto a 4.967).

Nel biennio 2013-2014 è stato inoltre significativo l'aumento delle presenze negli esercizi alberghieri (73,5%) e in quelli extra-alberghieri (26,5%) e, complessivamente, nelle strutture ricettive del territorio comunale, dagli hotel agli affittacamere, ai bed & breakfast, nelle residenze turistico-alberghiere e nelle Unità Ammobiliate Ad Uso Turistico. E che per numero di turisti toccano il picco nei mesi estivi per poi calare nei mesi invernali.

Il nuovo portale turistico Discover Trieste dal 24 gennaio a oggi ha contato 78.000 visite, con 14.000 utenti unici.

“Ci stiamo impegnando – ha sottolineato Kraus – per lo sviluppo del cicloturismo in collaborazione con le associazioni e per migliorare i collegamenti per i turisti che arrivano a Villa Opicina, nonché con Lubiana, ma anche con Budapest e Vienna. Adesso puntiamo ad aumentare il numero di turisti nel 2015, affinché la crescita sia costante e prolungata anche nei mesi più freddi dell'anno”.

Commenti (0)
Comment