Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al via il festival "Musica cortese"

Cultura e Spettacolo
25 agosto 2015

Il Medioevo in note

di Margherita Reguitti
Dal 27 agosto all'8 ottobre la kermesse internazionale interesserà luoghi suggestivi del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia. Scopri le date.
CONDIVIDI
10851
(ph. Dramsam)
Cultura e Spettacolo
25 agosto 2015 di Margherita Reguitti Image

“Nova carmina. L'evo medio tra devozione e gogliardia” è il titolo della nuova edizione della rassegna “Musica cortese. Festival internazionale di musica antica nei centri del Friuli Venezia Giulia e della Goriska”. Il programma della nuova edizione, presentato dai musicisti Alessandra Cossi e Fabio Accurso del “Dramsam. Centro giuliano di Musica antica” organizzatore della manifestazione assieme alla Provincia di Gorizia con il finanziamento della Fondazione Carigo e il patrocinio del Ministero dei Beni culturali, comprende 9 concerti che si svolgeranno dal 27 agosto fino all'8 ottobre.

Le note di musiche sacre e profane dall'Alto Medioevo al Rinascimento, le danze e la poesia di un'epoca di passaggio e transizione, risuoneranno nei palazzi, teatri e castelli della Friuli Venezia Giulia, da Gorizia al Friuli, da Grado fino alla Slovenia. Molte le novità di questa edizione che ha come filo conduttore illustrare repertori di passaggio fra epoche, per evidenziare come in Europa, ma anche in queste aree geografiche si imposero gusti e stili diversi di fare musica, danza e poesia, non solo nelle corti ma anche nella vita delle persone.

Il via alla manifestazione sarà a Gorizia giovedì 27 agosto in Castello con il repertorio “Nova carmina”, protagonisti i gruppi Dramsam e Protempore. Proprio il primo concerto è un esempio topico del tema scelto dalla rassegna e include entrambi i temi, quello religioso-devozionale, sempre molto presente e indispensabile compendio alla vita dell'uomo medievale, e quello profano, che accompagna i momenti ludici, di festa o legati a composizioni di ambito cortese.

Sabato 29 a Palazzo Torriani di Gradisca il duo “Accrocco”, composto da Fabio Accurso e Stefano Rocco, eseguirà “Liuti in concerto”. La basilica di Santa Eufemia di Grado ospiterà il 4 settembre “Passio Sancti Ruphini” eseguito dall'Antica cappella musicale di Assisi. Sabato 5 nel Salone d'onore di Palazzo Attems a Gorizia si esibirà il gruppo “Convito musicale” in “Viver lieto voglio”. Doppia la tappa pordenonese a Valvasone: il 12 settembre alle 20.45 nella chiesetta dei Santi Pietro e Paolo saranno protagoniste la danza e la poesia” proposte dall'ensemble Protempore, mentre il 13 settembre alle 11 nel Teatrino barocco del Castello, recentemente aperto dopo essere stato sottoposto a un lungo intervento di restauro, il Dramsam presenterà “Os diablos. Demoni diavoli e malefici nelle Catigas de Santa Maria”. Il 17 settembre nella sede della Fondazione Carigo di via Carducci sarà protagonista “Meginhardus. Musica per la contea di Gorizia”, raro repertorio fra il XII e XV secolo, mentre sabato 19 settembre alle 20 la manifestazione sarà ospitata nel castello sloveno di Kromberg. Ulteriore novità di questa edizione un'appendice l'8 ottobre nel Teatro Pasolini di Cervignano con protagonista il gruppo ungherese “Musica Historica”. A sorpresa in alcune date il pubblico potrà degustare cibi e bevande della cucina storica medievale e rinascimentale proposti dall'Accademia Jaufré Rudel.

Tutti i concerti saranno a ingresso libero e inizieranno, salvo dove indicato diversamente, alle 21. Dettagli su www.dramsam.org.

Commenti (0)
Comment