Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Offerto dai Rotary Club giuliani

Cultura e Spettacolo
07 dicembre 2015

Trieste, tutto esaurito per il Concerto di Natale

di Mattia Assandri
Oltre 800 persone per ascoltare l'Orchestra del Teatro Lirico Giuseppe Verdi, diretta da Paolo Longo.
CONDIVIDI
12166
Un momento del concerto (ph. M. Assandri)
Cultura e Spettacolo
07 dicembre 2015 di Mattia Assandri

Esibizione di altissimo livello per l’Orchestra del Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”, guidata dal Maestro Paolo Longo, protagonista del Concerto di Natale per Trieste 2015. L’evento, giunto alla terza edizione, ha ancora una volta catturato l’attenzione dei triestini che in oltre 800 hanno letteralmente gremito la chiesa di Sant’Antonio per ascoltare le melodiose musiche di Arvo Part, Franz Joseph Haydn, Gabriel Fauré, Ottorino Respighi e l’esecuzione di un canto natalizio della tradizione popolare.

“Anche in un momento di tensione come quello attuale, segnato dalla diffidenza e dai conflitti, l’avvicinarsi del Natale - ha dichiarato Sergio Cecovini, Presidente del Rotary Club Trieste - riporta l’attenzione sul legittimo desiderio di ritrovare pace e armonia. Proprio per questo abbiamo voluto donare alla città un evento culturale ispirato a valori di pace e serenità, quale buon auspicio per il futuro”.

“Il mio augurio per il nuovo anno - ha spiegato Mario Costa, Presidente del Rotary Club Trieste Nord - è che il 2016 possa portare una svolta per la nostra città e per l’Italia in genere nel campo del lavoro. Proprio per questo attueremo un service per aiutare le persone a sviluppare una cultura d’impresa, così da favorire la nascita di nuove realtà produttive”. 

“Da sempre - ha concluso il Presidente del Rotary Club Muggia, Gabriele Gatti - la musica è un linguaggio universale capace di toccare il cuore di tutti per trasmettere messaggi positivi. Quest’evento incarna perfettamente i valori su cui si fonda il Rotary e quindi è un grande onore poterlo donare alla città di Trieste”.

Soddisfatto anche il Sovrintendente del Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”, Stefano Pace, che ha ribadito la bontà dell’iniziativa e la volontà di continuare anche in futuro la collaborazione con i Rotary a favore della cultura e della comunità locale.

Commenti (0)
Comment