Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Programma "Erasmus +"

Attualità
10 dicembre 2015

L'Albania in Europa grazie a Trieste

di Rosanna Ferfoglia
Delegazione della città di Scutari ricevuta in municipio nell'ambito del progetto per promuovere l'accesso alle opportunità che l'Unione Europea rivolge ai giovani.
CONDIVIDI
12204
Foto di gruppo tra le due delegazioni (ph. Comune di Trieste)
Attualità
10 dicembre 2015 di Rosanna Ferfoglia

Il sindaco di Trieste Roberto Cosolini assieme alla vicesindaca Fabiana Martini ha ricevuto in Municipio una delegazione proveniente dalla città di Scutari (Albania), nell'ambito di un programma di scambio fra Albania e Italia.

La delegazione, guidata dal sindaco di Scutari, Voltana Ademi, era composta  da Filip Vila, assessore al Welfare, Marjan Lukani, coordinatore dell'Istituto Pace e Sviluppo Innovazione Acli, Stefano Bravin, direttore IPSIA. Presenti anche  componenti dell' Europe Direct del Comune di Trieste.

La visita della delegazione albanese segue la firma di un protocollo d'intesa avvenuta il 17 novembre scorso fra Comune e ACLI provinciali di Trieste per promuovere l'accesso alle opportunità che l'Unione Europea rivolge ai giovani, in particolare attraverso il programma comunitario Erasmus +. E mediante l'invio e l'accoglienza di giovani volontari del Servizio Volontario Europeo. Accordo che rientra nell'ambito delle attività di Europe Direct, lo sportello informativo e di orientamento europeo del Comune. Una collaborazione già iniziata con il progetto “Informa SVE/FVGTour” che ha ricevuto il 21 ottobre di quest'anno l'”Eurodesk Awards”.

Stefano Bravin ha spiegato la valenza del progetto di cooperazione con il Friuli Venezia Giulia per lo sviluppo delle imprese sociali in Albania, per favorire le attività imprenditoriali e di occupabilità dei soggetti svantaggiati, che li ha portati a visitare realtà come l'Itis e l'Anfaas. Accanto all'opportunità di acquisire esperienza proprio presso l'Informagiovani per creare a Scutari e diffondere in Albania una realtà importante. Proprio in questi giorni una ragazza albanese, Alexandra, sta completando uno stage presso lo sportello Europe Direct.

Scutari è una città che conta 200 mila abitanti e comprende nove altri piccoli comuni. Un grande patrimonio naturale paesaggistico e storico-culturale, che vuole essere valorizzato appieno con nuovi progetti di sviluppo e nuovi rapporti di collaborazione anche con le istituzioni e puntando soprattutto sui giovani.

Commenti (0)
Comment