Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

A un anno dalla scomparsa

Attualità
23 dicembre 2015

Trieste commemora il generale Riccardo Basile

di Rosanna Ferfoglia
Cerimonia in municipio per ricordare una delle principali figure dell'associazionismo d'arma e difensore dei diritti degli esuli.
CONDIVIDI
12317
Un momento della commemorazione del Generale Basile (ph. Comune di Trieste)
Attualità
23 dicembre 2015 di Rosanna Ferfoglia

Il Generale Riccardo Basile è stato ricordato, a un anno dalla scomparsa, in una cerimonia tenutasi nel Salotto Azzurro del Municipio di Trieste, presieduta dal sindaco Roberto Cosolini. Numerosi i presenti: la moglie Silvia con i figli Sabina e Giuliano (l'altro figlio, Mario, è all'estero), il nipote Lorenzo D'Eri, i presidenti della Lega Nazionale Paolo Sardos Albertini con il vicepresidente Adriano De Vecchi, dell'Unione degli Istriani Massimiliano Lacota, dell'Associazione Nazionale Artiglieri d'Italia Gen. Claudio Tommasi, i vicepresidenti della Federazione Grigioverde Francesco Bonaventura e Diego Guerin, Romana Olivo della Croce Rossa Italiana, i consiglieri comunali Franco Bandelli e Claudio Giacomelli.

Riccardo Basile si spense il 23 dicembre 2014, all’età di 80 anni appena compiuti. Fu  personalità molto nota a Trieste per il suo impegno nell’ambito delle associazioni combattentistiche e d’arma e a favore dei diritti degli esuli. Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana, ricoprì numerosi incarichi di prestigio quali: presidente della Federazione Grigioverde, presidente della Famiglia Polesana, delegato dell'IN per la Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon, vicepresidente del Comitato Nazionale per i Martiri delle Foibe e della Lega Nazionale.

Fu membro della Commissione Foibe presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Inoltre, gli era stato conferito il prestigioso premio Histria Terra dell’Unione degli Istriani, giunto alla sua settima edizione. E insignito dell'onorificenza di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana (iscritto nell'elenco dei Commendatori Nazionali al n. 17116 Serie IV con decreto in data 27 dicembre 2000), della Medaglia Mauriziana (21 luglio 1987) e della Medaglia al Merito di Lungo Comando (6 settembre 1988). Fu autore dei libri "Per Trieste - Per l'Italia", "La nostra Bandiera", "Cronologia essenziale della Storia d'Italia", e di molti scritti alcuni dei quali riportati nei fascicoli divulgativi del Sacrario di Basovizza. Conferenziere sui temi inerenti la Storia Patria e in particolare sulle complesse vicende del confine orientale.

Commenti (0)
Comment