Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nuove iniziative della Provincia di Gorizia

Turismo
10 aprile 2013

Carso da scoprire

a cura della Redazione
Nel fine settimana in programma visite guidate nel comprensorio di San Martino.
CONDIVIDI
1946
Parco Ungaretti (ph. Mario Pierro)
Turismo
10 aprile 2013 della Redazione

 

I prossimi 13 e 14 aprile si terranno delle visite guidate a San Martino del Carso, nell’ambito di un’iniziativa chiamata “Il paesaggio del Carso tra poesia e archeologia della Grande Guerra” e nell’ambito del progetto della Provincia di Gorizia “Carso 2014+”.

Organizzate dall’Associazione italiana di architettura del paesaggio, con la collaborazione del Comune di Sagrado e il patrocinio della Provincia di Gorizia, le visite prevedono un giro tra i resti di trincee, gallerie e camminamenti, un circuito concepito per collegare il Sacrario di Redipuglia con il monte San Michele e la riserva naturale di Doberdò. Un cammino in grado di coniugare l'aspetto naturalistico a quello più prettamente storico, legato alla scoperta dei luoghi dove fu combattuta una delle parti più cruente della prima guerra mondiale.

L'obiettivo dell’iniziativa è quello di offrire camminate tra resti di baraccamenti e ricoveri, ruderi di insediamenti militari e scorci delle retrovie difensive. Un parco letterario dedicato al poeta Giuseppe Ungaretti, che in queste trincee del Carso di Sagrado trascorse la sua chiamata alle armi dal 1915, costituisce un percorso di memoria e meditazione sulla poesia e sulla tragedia di quella guerra.

Sabato 13 alle 10, con partenza dal parcheggio dell’azienda agricola Castelvecchio (a Sagrado), ci sarà la visita al Parco letterario Ungaretti, che sorge nei luoghi dove furono combattute le prime battaglie sull'Isonzo ed è dedicato al poeta Giuseppe Ungaretti, visto che nelle trincee del Carso scrisse la sua prima raccolta di poesie "Il Porto Sepolto”.

Alle 15, invece, ci sarà la visita al museo del Monte San Michele e alla mostra “San Martino del Carso, il poeta e l’albero isolato di Ungaretti”. A seguire, verrà presentato il progetto Carso 2014+ dalla vicepresidente della Provincia di Gorizia, Mara Černic, dal sindaco di Sagrado, Elisabetta Pian, e da Stefano Alonzi, del gruppo progettazione vincitore del concorso “Carso 2014+”.

Domenica 14 alle 10, infine, con partenza dalla sede della mostra sull’albero isolato di Ungaretti, ci seguirà un itinerario che si snoda sul monte San Michele, da un sentiero ampio, in ghiaia battuta, che inizia appena fuori il borgo di San Martino del Carso, e che, in discesa, con ampia vista fino al mare, riscopre le cicatrici seminascoste dei sanguinosi combattimenti della guerra di trincea passando davanti a due monumenti (Cippo Brigata Sassari e Cippo Corridoni) che sono anche 'landmark' del paesaggio carsico dell'area.

A fare da guide alle camminate e alle visite ci saranno Gianfranco Trombetta (associazione Amici di Castelnuovo e ideatore del parco Ungaretti), Lucio Fabi (storico) e Luca Miglia (esperto di aspetti naturalistici).

Commenti (0)
Comment