Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

I dati della Provincia di Trieste

Attualità
11 febbraio 2016

Sempre più adulti ritornano sui banchi di scuola

di Carla Ciampalini
Dall'immigrato che vuole conseguire il titolo di studio alla casalinga che desidera entrare nel mondo del lavoro: un mondo sempre più eterogeneo che richiede nuove risposte.
CONDIVIDI
12954
L'assessore Adele Pino durante l'incontro con i referenti scolastici (ph. Provincia di Trieste)
Attualità
11 febbraio 2016 di Carla Ciampalini

L’assessore provinciale alle Politiche formative della Provincia di Trieste, Adele Pino, ha tracciato un bilancio delle iniziative avviate dall’amministrazione a sostegno del diritto allo studio in età adulta alla presenza dei referenti scolastici Marina Pugnetti (Da Vinci - Carli  - de Sandrinelli), Maria Assunta Iaconis (C.P.I.A. - Centro Permanente Istruzione degli Adulti) e Donatella Bigotti (ISIS Nautico Tomaso di Savoia Duca di Genova – L. Galvani). 

“Quello dell’istruzione agli adulti è un settore specifico della formazione – ha dichiarato Pino – che si rivolge a un’utenza eterogenea, le cui esigenze sono cambiate negli anni. Al profilo classico dello studente lavoratore si sono affiancate nuove figure: lo studente che ha abbandonato gli studi e vuole riprenderli, l’immigrato che vuole conseguire un titolo di studio, la casalinga che vuole entrare o rientrare nel mondo del lavoro”. 

Complessivamente nell’anno scolastico appena trascorso hanno partecipato ai corsi serali  457 studenti. Il gruppo ha seguito corsi all’Istituto Tecnico Da Vinci - Carli  - de Sandrinelli su  sistemi informativi aziendali, relazioni internazionali, amministrazione, finanza e marketing, all’Istituto tecnico nautico Savoia di conduzione del mezzo, mentre al  C.P.I.A. - Centro Permanente Istruzione degli Adulti, per il conseguimento della licenza media . Nel corrente anno scolastico 2015/16 è stato inoltre attivato presso l'Istituto "Da Vinci-Carli-Sandrinelli" l'indirizzo serale  di "Tecnico dei servizi soci sanitari".

L’obiettivo per l’anno scolastico 2016/2017 è quello di ampliare ulteriormente l’offerta formativa a ulteriori indirizzi tecnici e professionali che consentano, a chi oggi non è in possesso di un diploma di secondo grado, di poter conseguire un titolo di studio che apra nuove prospettive lavorative. Se vi saranno adesioni sarà possibile attivare ulteriori corsi serali e più precisamente presso i seguenti istituti: Istituto Tecnico “G. Deledda - Max Fabiani” (Chimica, Materiali e Biotecnologie - Biotecnologie Sanitarie e Ambientali e Costruzione Ambiente e Territorio-CAT), Istituto A. Volta (Meccanica, Meccatronica ed Energia-articolazione Energia  ed Elettronica ed Elettrotecnica-articolazione di Elettrotecnica), ISIS Nautico Tomaso di Savoia Duca di Genova – L. Galvani  (l’indirizzo professionale M.A.T.-Manutenzione e Assistenza Tecnica).
Sarà compito degli istituti scolastici dare le informazioni necessarie per potersi iscrivere ai singoli corsi.

Commenti (0)
Comment