Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Giornata di incontri in città

Attualità
26 febbraio 2016

La ministra Giannini in visita a Trieste

a cura della redazione
Stefania Giannini ha prima incontrato gli allievi delle scuole di lingua italiana e slovena di Opicina, quindi ha visitato Melara. Ultima tappa l'area di Porto Vecchio.
CONDIVIDI
13074
La ministra Giannini con gli studenti triestini (ph. Comune di Trieste)
Attualità
26 febbraio 2016 della redazione

La ministra dell'Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini, nell'ambito del programma dell'odierna visita a Trieste, si è recata, accompagnata dal sindaco Roberto Cosolini e dall'assessore comunale Antonella Grim, alle scuole secondarie di primo grado Muzio de Tommasini e Srecko Kosovel di Opicina, recentemente interessate da lavori di risanamento. Alla presenza delle rispettive dirigenti scolastiche delle scuole di lingua italiana e slovena, Rita Manzara Sacellini e Marina Castellani, dei docenti e degli studenti, la ministra è stata accolta dai canti del coro dei ragazzi della Kosovel.

Giannini ha visitato le aule e il laboratorio multimediale in cui gli alunni svolgono le principali attività quotidiane, osservando il recente intervento di risanamento che ha riguardato il complesso scolastico di ambedue le scuole, slovena e italiana, per superare il precedente stato di degrado dell'edificio. Sono state restaurate le pareti e le facciate esterne (2.500 metri quadrati) con la demolizione e il rifacimento degli intonaci e la sostituzione parziale dei serramenti in legno, e cambiate le coperture e l'impermeabilizzazione; inoltre è stata effettuata la bonifica dei pavimenti in vinil-amianto con la realizzazione di nuovi pavimenti in PVC negli spazi comuni e nelle aule. Sono state anche eseguite le pitturazioni e rifatti gli impianti elettrici e speciali di illuminazione.

La ministra si è successivamente recata nel rione di Melara, al ricreatorio comunale “Anna Frank”, situato in uno spazio all'interno del complesso di edilizia popolare “Il quadrilatero”. Dal dicembre 1998 è stato ufficialmente inaugurato e collocato nel comprensorio scolastico di riferimento “Iqbal Masih”.Offre un servizio integrativo scolastico (S.I.S) e un doposcuola e durante l'anno scolastico accoglie più di 300 allievi. D'estate inoltre è una delle sedi di Ricrestate. Infine, accompagnata dal sindaco, ha compiuto una visita al comprensorio del Porto Vecchio.

Commenti (0)
Comment