Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Sabato a Trieste

Attualità
15 marzo 2016

Persone con disabilità diventano guide museali per un giorno

di Mattia Assandri
Saranno protagoniste al Museo di Storia Naturale nell'ambito dell'ottava Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e Relazionale.
CONDIVIDI
13312
I disabili di Trieste Integrazione alla presentazione del progetto “Museo Accessibile" (ph. M. Assandri)
Attualità
15 marzo 2016 di Mattia Assandri

La celebrazione dell’ottava Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale a Trieste quest’anno raddoppia. La Cooperativa Sociale Trieste Integrazione, a marchio Anffas Onlus, organizza infatti venerdì 18 marzo l’Open Day del Centro Socio Educativo di via Cantù 45 e del Centro di Formazione Professionale di via Monte San Gabriele 44, mentre sabato 19 marzo un gruppo  delle persone con disabilità in carico a Trieste Integrazione saranno guide del Civico Museo di Storia Naturale dalle 10 alle 12.

Lo scorso anno il Museo di Storia Naturale è stato infatti parte del progetto “Museo Accessibile” divenendo la prima struttura italiana accessibile non solo da parte di chi è affetto da disabilità fisica ma anche dalle persone con disabilità intellettiva. Grazie all’impegno dei ragazzi di Trieste Integrazione le descrizioni scientifiche presenti nella sale sono state “tradotte” in un linguaggio facile da leggere e da capire, in modo da consentire la piena e attiva partecipazione ai contenuti culturali del Museo a tutti i visitatori.

“Uno degli obiettivi principali di Trieste Integrazione e di Anffas Onlus in generale - spiega Giandario Storace, Presidente di Trieste Integrazione - è contrastare i pregiudizi e le discriminazioni che purtroppo continuano a circondare le persone con disabilità intellettiva o relazionale, coinvolgendo la collettività nella costruzione di una società pienamente inclusiva. Proprio per questo le nostre attività vedono impegnate direttamente le persone con disabilità nell’attuazione di progetti sulla cittadinanza attiva, sul linguaggio facile da leggere e sull’uso sicuro di internet. Trieste è sempre stata una città all’avanguardia in questo tipo di iniziative quindi ci aspettiamo come sempre una forte partecipazione ad attività come quella svolta nel museo, realizzate per promuovere un futuro di pari opportunità, pari diritti e reale inclusione sociale”.

Venerdì 18 marzo sia il Centro Socio Educativo di via Cantù 45 sia il Centro di Formazione Professionale di via Monte San Gabriele 44 saranno aperti ai visitatori, alle famiglie, alle scolaresche al fine di sensibilizzare ed informare le persone sul temi della disabilità dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16 e sarà possibile assistere e partecipare assieme ai ragazzi  in carico a Trieste Integrazione alle numerose attività che vi si svolgono ogni giorno nelle aule, nei laboratori, nella palestra dei due Centri.

L’obiettivo dell’iniziativa è infatti favorire l’inclusione e l’integrazione sociale facendo conoscere all’esterno le numerose iniziative alle quali le persone con disabilità in carico a Trieste Integrazione partecipano e gli effetti positivi che queste hanno sullo sviluppo dell’autonomia personale, come previsto anche dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità.

Commenti (0)
Comment