Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Concorso fotografico

Attualità
14 aprile 2016

Le emozioni della scienza in uno scatto

di Micol Ascoli Marchetti
Promosso da Immaginario Scientifico e Università di Trieste mira a premiare il talento artistico di studenti e scienziati di università, laboratori e centri di ricerca
CONDIVIDI
13788
L'immagine vincitrice della passata edizione (ph. Ufficio stampa Immaginario Scientifico)
Attualità
14 aprile 2016 di Micol Ascoli Marchetti

Dedicato ai ricercatori o scienziati con il pallino per la fotografia: quante volte capita di scattare una foto sul campo o in laboratorio che colpisce ed emozioni per la sua bellezza? Per far sì che queste immagini escano dai laboratori e possano essere ammirate da tutti torna “Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca“, il concorso fotografico che esalta il “bello della scienza” e premia il talento artistico di studenti e scienziati di università, laboratori e centri di ricerca.

Giunto alla sua settima edizione, il concorso ideato e promosso da Immaginario Scientifico e Università di Trieste nasce con l’intento di premiare le immagini prodotte nell’ambito della ricerca fisica, medica, biologica o tecnologica alle quali, oltre a un significato scientifico, possa essere attribuito un valore artistico.

Negli anni, l’evoluzione della tecnologia, unitamente alla necessità di catturare l’attenzione di un pubblico sempre più avvezzo al potere comunicativo delle immagini, ha fatto sì che le fotografie che oggi otteniamo dai laboratori di ricerca, siano sempre più belle, sia in termini di qualità dell’immagine che dal punto di vista della composizione e dell’armonia di forme e colori: in una parola, sempre più delle piccole opere d’arte. Perché allora non esporle e premiarle come tali? Il concorso “Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca” nasce proprio dal desiderio di esplorare e valorizzare le contaminazioni tra queste due espressioni – solo apparentemente distanti – dell’ingegno umano.

Oltre a incoraggiare nuove forme di creatività, l’iniziativa si propone come un’occasione per promuovere l’universo della ricerca e far luce sul microcosmo dei molteplici, spesso sconosciuti, studi scientifici che vengono portati avanti giorno dopo giorno all’interno di atenei, accademie e laboratori di tutto il mondo.

Per l'edizione 2016 il termine per l'iscrizione al concorso è fissato al 31 maggio 2016. Per iscriversi al è necessario compilare il form online sul sito www.immaginarioscientifico.it

Ciascun concorrente può partecipare con un massimo di 5 opere, che saranno valutate da una commissione giudicatrice composta da esperti di ambito scientifico e artistico. La commissione selezionerà fino a 30 immagini, che saranno stampate su supporto rigido ed esposte in una mostra che avrà luogo nell’autunno 2016. L’autore dell’opera più meritevole si aggiudicherà un premio in denaro del valore di 500 euro offerto.

Commenti (0)
Comment