Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

"Bimbinsieme" a Campolongo Tapogliano

Attualità
12 maggio 2016

Giocare insieme per crescere

a cura della redazione
Riscontro positivo per l’iniziativa che propone attività ludiche ed educative per bambini accompagnati da genitori o adulti di riferimento. Successo anche per la Galleria d'Arte
CONDIVIDI
14333
L'interno dell'ex scuola elementare che ospita il progetto "Bimbinsieme"
Attualità
12 maggio 2016 della redazione

L’amministrazione comunale di Campolongo Tapogliano ha attivato dallo scorso ottobre il centro bambini-genitori “Bimbinsieme”, dedicato ai piccoli di età compresa tra i tre mesi e i tre anni. «Questa iniziativa – spiega la sindaca Cristina Masutto – ha pienamente risposto a un’esigenza delle famiglie che hanno richiesto l’iscrizione al Servizio».

Un servizio che propone attività educative e ludiche per i bambini accompagnati dai genitori o da altre figure di riferimento, offrendo occasioni di gioco e socialità per i bambini e gli adulti che concorrono alla realizzazione delle proposte educative.

«Il servizio, previsto dalla LR 18 agosto 2005 n. 20 “Sistema educativo integrato per i servizi per la prima infanzia”, – aggiunge la prima cittadina – rappresenta un’opportunità per la nostra unione dei comuni “Agro Aquileiese”, in quanto non ve ne sono altri di questa tipologia. La sede individuata è quella dell’ex scuola elementare di Tapogliano, attigua alla scuola dell’infanzia e all’interno di un ampio spazio verde».

La struttura ha beneficiato di uno specifico contributo regionale finalizzato alla ristrutturazione per rispondere alle esigenze dei bambini e alle normative previste dal regolamento regionale. Precedentemente a tale regolamento, l’edificio aveva già ospitato un laboratorio dedicato ai più piccoli d’età, con la collaborazione dell’Auser che continua a fornire il proprio apporto a tutte le attività rivolte alle diverse face della popolazione. Il servizio educativo, gestito dal Comune, ha come operatrici le figure professionali previste dal regolamento: una educatrice e una psicopedagogista, nonché si avvale della collaborazione dell’associazione “Genitorinsieme”, costituitasi a seguito dell’esperienza avviata tramite l’Auser, i cui volontari assicurano la loro presenza durante l’attività.

«Nel suo ultimo report con i genitori – sottolinea Masutto – la psicopedagogista ha rilevato come le mamme e i papà abbiano mostrato interesse per tutto ciò che è stato costruito, evidenziando come sia importante avere l’intero materiale sempre a disposizione dei bambini in modo che siano loro a scegliere a cosa approcciarsi. Avere a disposizione ciclicamente materiali diversi consente infatti al bambino di concentrare la propria attenzione in modo dedicato al gioco senza avere continue sollecitazioni e input esterni. Il fatto che sia l’adulto a mediare i giochi è importante per il bambino: questi sente che possono esserci delle regole, delle routine e dei confini da esplorare, oltre alla libertà del gioco».

I temi trattati con i genitori hanno esplorato diversi ambiti: dalla gestione quotidiana delle regole alla curiosità e agli interessi rispetto alle fasi di sviluppo del bambino e del ciclo di vita. «Tutti i genitori – conclude la sindaca –, prevalentemente mamme, sono stati aperti nel condividere le loro esperienze e idee».

L’attività del centro “Bimbinsieme” continuerà per tutto il mese di maggio, per poi riprendere a settembre. Per informazioni e iscrizioni è possibile telefonare al numero 327 9492593 o inviare una e-mail all’indirizzo bimbinsieme.tapogliano@ gmail.com.

 

La Galleria d’Arte Contemporanea

Dallo scorso mese di dicembre, negli spazi della ‘soffitta’ di Villa Marcotti a Campolongo Tapogliano, sede del municipio, è stata inaugurata la Galleria d’Arte Contemporanea. «L’Amministrazione comunale – afferma l’assessore alla Cultura Antonio Rosolini –, nell’ambito della co-progettazione, aveva già da tempo individuato la funzione di uno spazio espositivo, progetto che ora si è concretizzato pienamente grazie all’entusiasmo, alla disponibilità e all’interesse ravvisato per questo luogo da parte di molti artisti. Ciò è positivo per noi perché significa che tante persone hanno ritenuto il nuovo spazio di Villa Marcotti particolarmente significativo e adatto ad accogliere e promuovere la cultura, rendendola fruibile al pubblico.

Da parte dell’Amministrazione comunale vi  è la più ampia disponibilità e apertura alle proposte del territorio e all’espressione di tutte le forme artistiche, con un invito particolare ai giovani. Riteniamo che Campolongo Tapogliano possa nel prossimo futuro valorizzare la sua tipicità, la sua storia, i suoi artisti, relazionandosi con un territorio sempre più ampio. Un sentito ringraziamento a tutti gli artisti per la loro disponibilità, in particolare al signor Evaristo Cian che ha raccolto l’interesse di tanti suoi colleghi, e all’associazione AssCulTa».

Sono infatti oltre una ventina gli autori che hanno prestato le opere per costituire la Galleria d’Arte Contemporanea: artisti che rappresentano, per la maggior parte, la ricerca attuale della pittura e della scultura del Friuli Venezia Giulia. Collocata nella villa del Municipio, la Galleria riprende l’impegno nel monitorare le espressività creative, dopo l’esperienza del 2007 con la mostra collettiva Percorsi, che aveva visto esposte le opere di venti artisti, provenienti dalle quattro province della Regione.

Un luogo che si propone non solo come un punto di arrivo, con l’allestimento di una sede adatta a ospitare opere d’arte, ma anche come punto di partenza per ulteriori riflessioni sull’arte contemporanea.

La Galleria d’Arte Contemporanea è aperta il lunedì e il mercoledì dalle ore 17 alle ore 18.30 e il primo sabato e domenica del mese dalle ore 10 alle ore 12.

Commenti (0)
Comment