Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Primo consiglio itinerante per Confcooperative Pordenone

Attualità
27 maggio 2016

Il mondo della cooperazione alla ricerca di giovani

a cura della redazione
Scelto il luogo simbolo di San Giorgio della Richinvelda, insignito del titolo di "Comune delle Cooperative"
CONDIVIDI
14593
Foto di gruppo con i membri del direttivo di Confcooperative Pordenone e dell'amministrazione comunale di San Giorgio (ph. Ufficio stampa Confcooperative PN)
Attualità
27 maggio 2016 della redazione

Il consiglio di Confcooperative Pordenone si è tenuto a San Giorgio della Richinvelda nella sala consigliare: si tratta della prima riunione itinerante del nuovo mandato, iniziato lo scorso febbraio. San Giorgio è stato scelto in quanto nel 2015 è stato insignito del titolo di Comune delle cooperative, iniziativa pilota in Italia che premia le realtà a più alta concentrazione cooperativa. 

“All’interno del riconoscimento da noi istituito - ha spiegato Luigi Piccoli presidente di Confcooperative Pordenone - sono previste una serie di iniziative per promuovere ulteriormente la cooperazione da realizzare insieme all’amministrazione comunale, la quale ha gentilmente ospitato i nostri lavori. Una riunione, quella del consiglio, dall’alto valore simbolico perché proprio da San Giorgio vogliamo rilanciare un messaggio di cooperazione attiva e attenta al territorio”. Presenti ai lavori, coordinati dal direttore Marco Bagnariol, anche i vicepresidenti Giorgio Giacomello e Fabio Dubolino.

“Siamo onorati - ha sottolineato nel suo saluto il sindaco Michele Leon (presente anche l'assessore Luca Leon) - di ospitare il consiglio di Confcooperative Pordenone, al quale oltre alle congratulazioni per quanto realizzato finora lasciamo anche l’auspicio che la cooperazione possa attrarre sempre più giovani. Siamo una zona con tante cooperative attive, le quali sono molto attente pure alla loro responsabilità sociale: infatti unendosi recentemente hanno acquistato delle lavagne multimediali per le nostre scuole. Un’iniziativa positiva che indica come la sinergia porti grandi risultati”.

L’occasione è stata anche utile per ricordare il valore del premio Comune delle cooperative. “Un’iniziativa unica in Italia - ha concluso Piccoli - per la quale stiamo studiando una nuova edizione che si terrà prossimamente e che permetta di valorizzare anche altri aspetti delle realtà cooperative provinciali”.

Commenti (0)
Comment