Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Riconoscimento per il velista triestino

Sport
24 giugno 2016

A Vasco Vascotto il Premio Round Table

di Mattia Assandri
"Nella vela anche il campione più forte può essere sconfitto da chiunque: adoro questo sport perché insegna a restare sempre umili e a rispettare l'avversario"
CONDIVIDI
14855
Vasco Vascotto (a sinistra) riceve il premio da Massimiliano Flego (ph. Round Table 9 Trieste)
Sport
24 giugno 2016 di Mattia Assandri

Il velista Vasco Vascotto è stato insignito del Premio Round Table 2016. Il riconoscimento, assegnato dalla Round Table 9 Trieste e consegnato in questo caso dal Presidente uscente Massimiliano Flego, viene conferito dal 1969 a cittadini, società ed enti locali che con la loro attività si sono distinti e sono stati apprezzati a livello nazionale e internazionale, contribuendo nel contempo a diffondere la conoscenza della cultura e a favorire l’immagine della città di Trieste in Italia e nel mondo.

Un riconoscimento che sembra quindi “cucito su misura” per Vasco Vascotto, noto a livello internazionale per i propri successi come tattico nei più importanti equipaggi del pianeta, venticinque volte campione del mondo di vela e detentore di numerosi titoli, ma anche persona molto legata alle proprie origini e ai solidi valori dello sport in genere.

“Sono orgoglioso - commenta Vascotto - di aver ricevuto questo riconoscimento e mi considero molto fortunato a praticare la vela perché è uno sport che insegna grandi valori. Si tratta dell’unico sport in cui anche un grande campione può perdere confrontandosi con qualsiasi altro velista, indipendentemente dal livello d’abilità di quest’ultimo. Una lezione di vita che insegna a portare rispetto per gli altri e rimanere umili, ma anche a imparare da chi ha fatto meglio di te”.

Commenti (0)
Comment