Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Certificato da parte del CLUB delle UEC

Attualità
11 luglio 2016

Trieste centro di riferimento per la chirurgia della tiroide

a cura della redazione
Lo scopo dell’accreditamento è creare una rete di professionisti pronti ad assumere decisioni cliniche appropriate, applicando tecniche chirurgiche efficaci e validate
CONDIVIDI
14987
Trieste, ospedale di Cattinara (ph. regione.fvg.it)
Attualità
11 luglio 2016 della redazione

In base al Programma Valutativo di Accreditamento per la Chirurgia della Patologia Tiroidea promosso dalla società Scientifica Nazionale di Endocrinochirurgia (UEC), di recente l’Unità Operativa Complessa (UOC) di Chirurgia Toracica diretta dal prof. Nicolò de Manzini ha ottenuto, per la regione Friuli Venezia Giulia, la qualifica di Centro di Riferimento di Chirurgia della Tiroide.

L’accreditamento è stato ottenuto in quanto la struttura è in possesso di tutti i requisiti specifici e delle competenze professionali per la Chirurgia della Patologia Tiroidea. I chirurghi che si occupano specificatamente di tale aspetto sia a livello ambulatoriale dedicato che a livello dell’attività operatoria sono in particolare la dott.ssa Chiara Dobrinja e la dott.ssa Rita Eramo.

“Ringrazio tutti gli operatori – ha dichiarato il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste Nicola Delli Quadri – che hanno contribuito con il loro lavoro al raggiungimento di questo accreditamento che attesta l’eccellenza delle nostre strutture. Il Programma Valutativo di Accreditamento è un percorso di valore in quanto verifica requisiti di qualità e di risultato oltre alle condizioni strutturali, organizzative di funzionamento e di sicurezza della prestazione sanitaria”.

Lo scopo dell’accreditamento è creare una rete di professionisti pronti ad assumere decisioni cliniche appropriate, applicando tecniche chirurgiche efficaci e validate, garantendo ai cittadini appropriatezza terapeutica e uniformità di cura secondo il Protocollo Diagnostico-Terapeutico-Assistenziale (PDTA) del CLUB delle UEC che tiene conto delle principali Linee Guida internazionali, pubblicato e rinnovato ogni due anni. A tal fine viene predisposto un archivio nazionale della patologia chirurgica tiroidea a cui fare affluire i dati delle UEC per individuare costantemente un parametro medio di qualità degli esiti.

Gli strumenti previsti per l’accreditamento hanno tenuto conto anche dell’adeguatezza delle competenze professionali necessarie considerando l’aggiornamento e la formazione continua, la produzione scientifica e le attività di formazione esterna di tutti i professionisti coinvolti.

Commenti (0)
Comment