Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Intitolata un'area a Joannis

Attualità
26 settembre 2016

Aiello rende omaggio al generale Dalla Chiesa

di Livio Nonis
La locale Associazione dei Carabinieri in Congedo ha voluto commemorare il militare ucciso dalla mafia nel 1982
CONDIVIDI
15879
(ph. L. Nonis)
Attualità
26 settembre 2016 di Livio Nonis Image

Un desiderio, un sogno accarezzato per molti anni dall'appuntato Vittorio Giglio, presidente dell'Associazione dei Carabinieri in Congedo di Aiello, il desiderio che uno spicchio di paese fosse intitolato al Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, assassinato dalla mafia il 4 settembre 1982, che lui stimava moltissimo.

L’area è stata trovata nella frazione di Joannis, a metà di via Fratelli de Senibus. Al termine della messa celebrata nella chiesa parrocchiale dedicata a Sant'Agnese e officiata dal parroco don Federico Basso, nel corso della quale il coro parrocchiale ha cantato la “Virgo Fidelis”, l'inno dei carabinieri, i presenti hanno raggiunto il luogo della cerimonia di intitolazione dove erano presenti le massime cariche regionali dell'Arma, tra cui generale Vittorio Procacci, Comandante della legione dei Carabinieri del Friuli Venezia Giulia, i quattro sindaci di Aiello, San Vito al Torre, Visco e Campolongo Tapogliano, località nelle quali opera la stazione dei carabinieri di Aiello, Pietro Fontanini, Presidente della Provincia di Udine e Pietro Paviotti, per la Regione Friuli Venezia Giulia.

Il sindaco di Aiello, Andrea Bellavite, e Vittorio Giglio hanno quindi scoperto la targa con inciso “Largo Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa”.

Da sottolineare che l’associazione dei carabinieri in congedo di Aiello ha sostenuto tutte le spese previste: banda, rinfresco e altre cose sono state razionalizzate, per consentire di devolvere quanto risparmiato alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto del 24 agosto.

Commenti (0)
Comment