Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Domenica e lunedì le finali del premio

Cultura e Spettacolo
27 ottobre 2016

Trio di Trieste, ecco i magnifici 8

a cura della redazione
Rese note le partiture che si contenderanno la 17^ edizione della competizione. Concerto di chiusura con il duo Lavrynenko-Guliei
CONDIVIDI
16424
Olena Guliei e Volodymyr Lavrynenko (ph. Ufficio stampa Volpe Sain)
Cultura e Spettacolo
27 ottobre 2016 della redazione

Fase finale per la 17^ edizione del Premio Trio di Trieste – “Giampaolo Coral Award”. Le partiture in gara  – 43 spartiti, firmati da autori di 17 Paesi del mondo e selezionati alla short list finale di 8 candidati – si sfideranno a Trieste domenica 30 e lunedì 31 ottobre nella sede del Conservatorio Tartini. Le 8 partiture finaliste, tutte inedite, sono state commissionate dal Concorso ai concorrenti ammessi dalla Giuria.

Incentivare la scrittura musicale degli autori del nostro tempo attraverso un Concorso significa potenziare il repertorio contemporaneo per organici cameristici: ed è questo l’obiettivo del Concorso, ideato e diretto da Fedra Florit, che spiega: «I brani vincitori saranno eseguiti non solo a Trieste ma anche in diverse altre sedi concertistiche. Il Premio offre quindi l'occasione concreta per segnalarsi e farsi ascoltare, una chance piuttosto rara in ambito compositivo, dove spesso la partitura resta sul pentagramma e difficilmente prende vita, soprattutto in Italia».

All’edizione 2017 concorrono brani inediti per Trio e Quartetto con pianoforte della durata massima di 7 minuti ciascuno: i compositori finalisti sono gli italiani Simone Cardini, Francesco Ciurlo, Simone CortiAndrea Damiano Cotti, Enrico Gabrielli e Leonardo Marino, affiancati da Victor Ibarra (Messico) e Martin  Loridan (Francia). Le composizioni vincitrici diventeranno i brani d'obbligo per il “Premio Trio di Trieste” - esecuzione in programma nel settembre 2017 e saranno ufficialmente pubblicate da Rugginenti Editore.

A valutare le partiture in gara sarà una Giuria internazionale presieduta dal compositore italiano Sandro Gorli, per molte stagioni docente al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e fondatore del Divertimento Ensemble, affiancato da Mark Andre (Germania/Francia), Philippe Hurel (Francia), Stefano Procaccioli (Italia, membro designato dal Conservatorio di Trieste) e Javier Torres Maldonado (Messico/Italia), subentrato a settembre per la prova finale ad Alexander Tchaikovsky (Russia).

La serata conclusiva, lunedì 31 ottobre nella Sala Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, vedrà la proclamazione dei vincitori e sarà suggellata, alle 18, dal concerto del Duo ucraino Lavrynenko – Guliei, pianoforte e violoncello, vincitore del Premio Trio di Trieste 2015. Il programma prevede l'esecuzione delle partiture vincitrici della sezione 2014 di Composizione, accanto a brani di repertorio di Prokofiev, Schnittke, Coral. Il Duo Lavrynenko – Guliei si è formato nel 2014 nelle aule della Hochschule für Musik di Amburgo, dalla passione per il repertorio cameristico dei due giovani musicisti. Si sono esibiti in numerose sale da concerto in Germania e in Europa, con repertorio che spazia dal classico alle opere contemporanee. Nel settembre 2015, vincendo il 16° “Premio Trio di Trieste” il Duo aveva conquistato anche il Premio Speciale “Dario De Rosa” per la migliore esecuzione di Brahms e il Premio del Pubblico.

Commenti (0)
Comment