Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Assegnato il Premio Round Table

Cultura e Spettacolo
05 dicembre 2016

Trieste omaggia il "suo" Andrò Merkù

a cura della redazione
Il riconoscimento assegnato all'insaputa dell'interessato durante la serata degli Oscar della radiofonia italiana, da lui stesso presentata
CONDIVIDI
17054
Da sinistra: Charlie Gnocchi, Rossella Brescia, Andro Merkù, Mattia Assandri e Luca Novacco
Cultura e Spettacolo
05 dicembre 2016 della redazione

Lo showman Andro Merkù è stato insignito a Trieste del Premio Round Table 2017. Il riconoscimento morale è stato assegnato dal palco della sesta edizione dei Coraya-Labeyrie Cuffie d’Oro Radio Awards, l'oscar della radiofonia italiana nato nel 2011 grazie a Fabio Carini e Charlie Gnocchi e presentato proprio da Andro Merkù, il quale fino all’ultimo momento è stato tenuto all’insaputa del fatto che sarebbe stato premiato.

Il Premio Round Table è un riconoscimento morale che dal 1969 viene conferito a cittadini, società ed enti locali che con la loro attività si sono distinti e sono stati apprezzati a livello nazionale e internazionale, contribuendo nel contempo a diffondere la conoscenza della cultura e a favorire l’immagine della città di Trieste in Italia e nel mondo.

Come recitano le motivazioni del Premio il riconoscimento è andato ad Andro Merkù “per il suo impegno costante nella promozione della nostra bellissima Trieste e per il grande impegno professionale e personale profuso in tutte le attività intraprese nel corso di una carriera che non potrà che arricchirsi di nuove esperienze e soddisfazioni”.

A consegnare il riconoscimento sono stati il presidente della Round Table 9 Trieste, Mattia Assandri, e il segretario del sodalizio, Luca Novacco, che hanno rimarcato l’importanza di assegnare questo riconoscimento a un triestino capace di dare lustro alla propria città sia attraverso il proprio impegno professionale e artistico sia per la sue grandi doti umane e caratteriali.

Commenti (0)
Comment