Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Marco Ballaben

Cultura e Spettacolo
11 gennaio 2017

Il senso della musica

a cura della redazione
Successo di critica per “Conchiglie e stelle”, il nuovo album del pianista monfalconese. Nuova tappa di una carriera in crescendo
CONDIVIDI
17412
Marco Ballaben (© Nadia Pastorcich)
Cultura e Spettacolo
11 gennaio 2017 della redazione

Si intitola “Conchiglie e stelle” il primo album di musiche interamente composte da Marco Ballaben per piano solo e in trio (con Giovanni Toffoloni al basso e Paolo Muscovi batteria). 

Il progetto consente di far conoscere la musica di Ballaben - pianista, tastierista, arrangiatore e insegnante monfalconese - in un momento in cui l’artista ha scoperto di avere qualcosa da dire, ovvero tanta musica propria da far ascoltare e condividere con il pubblico. 

“L’obiettivo – spiega lo stesso Ballaben – è quello di comporre musica autografa da abbinare a immagini quali video, mostre, eventi, spettacoli…”

Un progetto in grado di mettere in risalto la cultura musicale, la professionalità e l’esperienza di Ballaben, nonché la sua versatilità nel sapersi adattare professionalmente alle diverse situazioni e ai diversi generi musicali.

L’album (ascoltalo on line) è stato registrato da Artesuono Recording Studio di Cavalicco, alle porte di Udine.

Marco Ballaben ha debuttato di fronte al grande pubblico nel 2014 con un concerto al Nuovo Teatro di Gradisca. Nel 2015 ha eseguito il Concerto all’alba per il festival Trieste Loves Jazz, sul molo Audace del capoluogo regionale.

Commenti (0)
Comment