Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al via la 40^ edizione di "Musicainsieme"

Cultura e Spettacolo
30 gennaio 2017

Talenti internazionali in scena a Pordenone

di redazione (fonte Ufficio stampa Volpe Sain)
Quattro concerti dedicati agli studenti dei Conservatori dell'Alpe Adria. Domenica spazio al duo Tchakerian-Redaelli
CONDIVIDI
17722
Elisa Rumici e Nicola Pantani (ph. Ufficio stampa Volpe Sain)
Cultura e Spettacolo
30 gennaio 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Volpe Sain)

Festeggia i suoi “primi” 40 anni Musicainsieme, la vetrina cameristica promossa dal CICP, Centro Iniziative Culturali di Pordenone, per la direzione artistica di Franco Calabretto ed Eddi De Nadai: l'unica ad aver seguito continuativamente per quattro decenni la vita culturale di Pordenone.

Sarà Musicainsieme 2017, dunque, a siglare l’avvio della Stagione Musicale annuale a Casa Zanussi, domenica 5 febbraio (Auditorium Lino Zanussi, ore 11) con un concerto affidato a un Duo che esprime la migliore tradizione cameristica italiana: la violinista veneta di origine armena Sonig Tchakerian e la pianista milanese Stefania Redaelli. La prima docente all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, protagonista di una lunga serie di incisioni discografiche per Decca, Deutsche Grammophon, Amadeus, la seconda collaboratrice di solisti quali Accardo, Filippini, Brunello, Giuranna, Krilov, Meunier, Pay... In programma un repertorio dedicato tutto alla musica russa, con pagine dell'ucraino Prokofiev e dell'armeno Khachaturian, i maggiori compositori del periodo sovietico assieme a Shostakovich.

«Sempre più internazionali - spiegano i direttori artistici, Calabretto e De Nadai – si profilano i concerti dedicati agli studenti dei Conservatori dell’area di Alpe Adria, leit motiv del cartellone di Musicainsieme: un respiro legato alla presenza ormai massiccia di allievi stranieri sia nei Conservatori italiani che in quelli europei». La classe di Musica da Camera del Conservatorio di Udine propone infatti, domenica 26 febbraio, una clarinettista austriaca, Tania Haunzwickl, e un chitarrista messicano, Jose’ Eduardo Cervera Osorio: assieme a un quartetto d'archi friulano, composto da Alessio Venier, Giovanni Di Lena, Matteo Canella Viola e Anna Molaro interpreteranno i Quintetti di Castelnuovo Tedesco e di Brahms per i rispettivi strumenti.

Domenica 12 febbraio appuntamento con il Conservatorio di Klagenfurt che schiera il violoncellista sloveno Urh Mrak e il pianista venezuelano Alfredo Ovalles: in programma una Suite per violoncello solo di Bach, i Phantasiestücke di Schumann e la Sonata in fa di Brahms.

Infine, domenica 25 marzo, riflettori su un Duo pianistico, classe di Musica da Camera di Stefania Redaelli al Conservatorio di Vicenza: l'udinese Elisa Rumici e il riminese Nicola Pantani proporranno un affascinante omaggio al maggiore compositore russo del Novecento, Igor Stravinskij, con i 5 Pezzi Facili e il gigantesco affresco sinfonico Le sacre due Printemps, nella impressionante versione per pianoforte a 4 mani dell'autore stesso.

Commenti (0)
Comment